Chi va piano va sano e va lontano. Ma, a volte, anche chi sa muoversi alla svelta. Come Ricoh, fresca di nomina a leader nell’Idc Marketscape relativo ai sistemi inkjet per la stampa di produzione ad alta velocità. Tra le caratteristiche messe in evidenza dalla società di ricerca vi sono l’ampiezza del portfolio prodotti e il supporto garantito per soluzioni e applicazioni. L’approccio di Ricoh orientato ai servizi si basa su competenze e know-how sviluppati nel tempo e su una formazione continua. Idc ha attribuito al vendor giapponese una posizione di leadership per il suo impegno verso l’innovazione, confermato da duecento brevetti a livello mondiale in ambito inkjet.

“Supportiamo i nostri clienti nella trasformazione del business. Il nostro successo si basa sulla comprensione delle loro effettive esigenze e sulla capacità di offrire non solo prodotti, ma anche supporto”, spiega Benoit Chatelard, vice president, production printing Ricoh Europe. “Siamo consapevoli del fatto che per ottenere ottimi risultati sia fondamentale poter fare affidamento sulle persone, sui processi e sulle tecnologie migliori”.

Il modello di punta del portafoglio Ricoh nell’ambito della stampa di produzione è il Pro Vc60000. Una soluzione in grado di produrre circa 120mila immagini A4 all’ora, che accelera la migrazione dall’offset al digitale per gli stampatori commerciali che lavorano con flussi di lavoro basati su dati variabili e che richiedono macchine a getto d’inchiostro ad alta velocità.