Il sogno di un dialogo universale, privo di barriere linguistiche e reso possibile dalla tecnologia è quasi concretizzato: Skype Translator, l’atteso servizio di traduzione simultanea delle chat e delle videochiamate di Skype, è pronto per essere testato. Microsoft ha annunciato l'apertura delle registrazioni al programma, annunciato in maggio dall’amministratore delegato, Satya Nadella, che aveva parlato di anni di ricerca e sviluppo per arrivare ai primi demo del servizio.

A distanza di pochi mesi dall’annuncio di Nadella, Skype Translator è prossimo al debutto: la preview sarà disponibile soltanto in poche lingue selezionate, tra cui l’italiano, ma in un secondo momento Microsoft amplierà il servizio ad altri idiomi. Per la release del prodotto commerciale, secondo ipotesi, non si dovrà aspettare molto: si parla dei primi mesi del 2015.

Nel frattempo, gli interessati possono già richiedere di provare in anteprima il servizio, che verrà diffuso in versione preview entro la fine dell'anno. Gli slot disponibili sono limitati e, per ora, soltanto i possessori di Pc o tablet con a bordo Windows 8.1 potranno candidarsi come tester. Chi parteciperà al preview program avrà la possibilità di fornire feedback e consigli a Microsoft per segnalare eventuali problemi e contribuire al miglioramento delle versioni future.

 


Skype translator lavora in tempo reale (come mostra il video qui sotto), traducendo i dialoghi dell’interlocutore e visualizzandoli come “sottotitolo” direttamente sulla schermata della videochiamata. Nella traduzione delle chat, invece, sono incluse 45 lingue.