Gli Airpods 2 sono stati annunciati da poco più di un mese, ma Apple potrebbe portare sul mercato la terza generazione di auricolari true wireless già entro la fine dell’anno. Secondo quanto rivelato da Digitimes, la Mela starebbe lavorando con i propri partner asiatici per affinare ulteriormente la qualità del dispositivo. Fra le novità spiccherebbe ad esempio la funzionalità di cancellazione del rumore. Fonti locali anonime citate dalla testata specializzata indicano la taiwanese Inventec come principale assemblatore degli auricolari, a cui si dovrebbe aggiungere il lavoro della cinese Luxshare Precision. Ad oggi Apple controlla circa il 75 per cento del mercato delle cuffiette true wireless, ma all’orizzonte si stanno affacciando pretendenti al trono agguerriti come Microsoft, Amazon e Google. Per difendere la propria leadership, Cupertino starebbe quindi pensando a funzionalità sempre più avanzate.

Gli Airpods 2, arrivati sul mercato da poche settimane e a distanza di quasi due anni dalla prima generazione di auricolari senza fili, impiegano i nuovi processori proprietari H1 e integrano nativamente l’assistente vocale Siri. Sembra essere invece più complesso il lavoro di sviluppo sul fronte della cancellazione del rumore, anche perché questa funzionalità consuma molta energia. Riuscirà Apple a bilanciare prestazioni e consumi?

Si vedrà. Nel frattempo, la Mela è al centro di nuove indiscrezioni che riguardano un’attesa funzionalità di iOs. Con l’arrivo della versione 13 del sistema operativo mobile, attesa per il prossimo autunno, l’iPad potrebbe guadagnare il supporto al mouse come opzione di accessibilità. Lo sviluppatore indipendente Steve Troughton-Smith ha confermato l’ipotesi sottolineando come la novità sia attualmente in fase di studio.

I tablet potrebbero sfruttare la versatile porta Usb-C per collegare il mouse, sostituendo così la connessione via Bluetooth che ad oggi supporta accessori come trackball e joystick. Questo eliminerebbe la necessità di ricorrere ad adattatori e favorirebbe anche le persone che fanno fatica a utilizzare gli schermi touch.