Thomas Pink è un brand di origini britanniche specializzato nella sartoria di alta qualità, in particolar modo nella camiceria. Il suo nome deriva dal sarto londinese diventato famoso nel XVIII secolo per aver creato la giacca scarlatta per la caccia alla volpe. Un capo entrato nella storia. Oggi è un marchio parte del gruppo francese Lvmh e conta oltre 90 store in tutto il mondo. Con l’avvento della digitalizzazione, anche Thomas Pink ha dovuto innovare per continuare a dare valore ai propri negozi fisici. La competizione con i portali di e-commerce è, infatti, serrata. Grazie a Bt, però, l’azienda è entrata in questi giorni nel mondo dell’Internet delle Cose. La società ha installato nel proprio store di Wall Street, a New York, la piattaforma IoT di Acuitas Digital, che “aiuta i retailer a rendere digitale il negozio fisico”.

La soluzione consentirà a Thomas Pink di tracciare in tempo reale i movimenti di prodotti e persone all’interno dell’esercizio, di utilizzare le analisi dei Big Data per prevedere il comportamento degli acquirenti e di fornire la base per costruire esperienze interattive in-store. Tutto ciò aiuterà il retailer a personalizzare il servizio clienti, a ottimizzare il layout del punto vendita, a migliorare il lavoro dei dipendenti, a ridurre i costi e a far crescere i ricavi.

La piattaforma di Acuitas Digital è nata in seno alla Acuitas Digital Alliance, progetto che riunisce diverse aziende hi-tech con lo scopo di portare tutti i vantaggi della nuova era digitale lungo l’intera supply chain del retail. La soluzione utilizza numerosi sensori Radio Frequency Identification (Rfid) supportati dall’IoT, che forniscono la visibilità delle scorte in tempo reale e tracciano il movimento delle merci nel negozio.

I sensori video IoT inclusi permetteranno inoltre a Thomas Pink di comprendere il comportamento dei clienti. Forniranno informazioni e intelligence su ciò che i consumatori comprano, sui loro spostamenti all’interno dei locali, sull’efficacia del merchandising e sulle performance del negozio stesso.

 

 

Acuitas Digital viene offerta da Bt in tutto il mondo e include i componenti alimentati dal Responsive Retail Sensor di Intel, in-store analytics di Retailnext, software di Sato Global Solutions e tag Rfid di Nexgen. Si tratta di realtà che fanno parte della Acuitas Digital Alliance. Tutto il processo è supportato dalla piattaforma Cloud of Clouds globale, dalle capability di rete e dall’assistenza internazionale dell’operatore britannico.

Oltre ad aiutare i commessi nella gestione e nella movimentazione dei capi, unire la soluzione con dispositivi di digital signage potrà anche suggerire l’abbinamento a una cravatta o a dei gemelli, ottimizzando il servizio e incrementando le vendite. I nuovi camerini di prova intelligenti (smart fitting room) miglioreranno ulteriormente la customer experience e i tassi di conversione delle vendite.