Nuovo incarico di alta responsabilità per Gastone Nencini: già dal 2012 technical director Southern Europe di Trend Micro, da oggi è anche country manager per l’Italia dell’azienda multinazionale specializzata in sicurezza It e cloud. Nencini è un nome noto al mercato italiano: la sua carriera nel settore It è iniziata oltre 25 anni fa, mentre dal 1998 è entrato in Trend Micro, inizialmente come senior sales engineer per il Centro e Sud Italia.

Negli anni successivi ha ricoperto ruoli via via più prestigiosi e di maggiore responsabilità, diventando prima technical manager developing BU (Italia, Benelux e Paesi Scandinavi) per poi focalizzarsi sul mercato tricolore con l’incarico di senior technical manager Italy. Nel 2012 è diventato technical director Southern Europe.

Durante la sua carriera in Trend Micro, Nencini ha gestito e supervisionato una serie di progetti di sicurezza per importanti clienti, fra cui Telecom, Fiat, Poste, Vodafone, Ferrari, Banca Nazionale del Lavoro, Banca Intesa San Paolo. Ha, inoltre, introdotto servizi innovativi di assistenza e supporto per i clienti Enterprise e per il canale dei rivenditori.

L’azienda ha sottolineato come l’investitura nel ruolo di country manager arrivi in un momento significativo, in cui il mercato della sicurezza It si sta evolvendo sotto la spinta dell’innovazione tecnologica, del crybercrimine e delle sempre maggiori preoccupazioni delle aziende per la protezione dei loro dati e applicazioni.

Quale sarà la strategia per il 2015? “Punteremo sui servizi e le specializzazioni, che secondo noi rappresentano le tattiche vincenti sul mercato”, annuncia Nencini, “e lanceremo anche una serie di nuovi prodotti, molti dei quali basati su tecnologie Software-as-a-Service e in collaborazione con vendor leader del settore It”.  Quest’anno, inoltre, l’attenzione di Trend Micro sarà rivolta specialmente alle imprese con un numero di postazioni superiore alle 500, mentre gli altri clienti saranno gestiti attraverso il canale, con il supporto dei distributori e dei partner.