Trenord, società di trasporto ferroviario operante in Lombardia, non sarà forse nota tra i pendolari per la puntualità del servizio ma sembra interessata alla trasformazione digitale. A partire dai pagamenti. L’azienda ha siglato un accordo con Satispay per consentire ai propri clienti di acquistare biglietti e abbonamenti direttamente dallo smartphone, senza carta di credito e in totale sicurezza. Trenord diventa così il primo operatore di trasporto pubblico a offrire il “borsellino elettronico” di Satispay, giovane società italiana guidata dal Ceo Alberto Dalmasso. Per procedere all’acquisto è sufficiente scaricare e attivare sul cellulare l’applicazione di mobile payment, disponibile per qualsiasi sistema operativo, impostare la tratta o l’abbonamento da rinnovare e concludere l’operazione scegliendo Satispay come opzione di pagamento. L’acquisto si perfeziona inserendo il proprio numero di telefono.

Se si utilizza l’app di Trenord la richiesta verrà inviata direttamente all’applicazione di Satispay. Chi invece preferisce il sito non dovrà ricordarsi alcuna password, perché sarà sufficiente digitare il proprio numero. L’istanza di pagamento verrà visualizzata sull’app del provider. Inoltre, con la funzionalità “multi ricarica” di Trenord si potranno acquistare e rinnovare più abbonamenti in contemporanea, anche di altre persone.

Ad oggi l’applicazione di Satispay è stata scaricata oltre 330mila volte e il servizio conta su 200mila utenti privati e 20mila esercizi aderenti al circuito. Il software di Trenord conta invece 800mila installazioni ed è la piattaforma più utilizzata dai clienti della società ferroviaria, seguita dal sito Web.