Da oggi la vita dei “ladri di dati” sarà più difficile. Websense annuncia infatti l’arrivo di Triton Apx 8.0, piattaforma modulare contro le minacce avanzate, rivolta alle aziende. In caso di attacco informatico, il prodotto della società californiana garantisce una protezione costante e attiva in tempo reale vari feedback per mostrare agli utenti come evitare comportamenti a rischio. Nel sviluppare questa nuova soluzione, Websense ha puntato a proteggere soprattutto i servizi cloud-based, sempre più diffusi.

Ma quali sono le funzionalità di Triton Apx 8.0? La release è basata su cinque difese uniche data-aware, necessarie per prevenire il furto di dati e protegge dalle minacce avanzate lungo tutta la catena dell’attacco. Presenta un motore data theft che riconosce il contesto e si integra con email e gateway Web.

La versione 8.0 è dotata, tra le altre cose, di: riconoscimento ottico di immagini; sistema di monitoraggio di dati sensibili, che potrebbero essere scaricati su mobile e quindi essere soggetti ad attacco; sicurezza su tutti i servizi cloud più utilizzati; analisi di tecniche di furto “low and slow”, dove un piccolissimo flusso di informazioni sensibili viene deviato per tanto tempo. Ma uno dei punti di forza è la formazione costante di dipendenti. Con Triton Apx 8.0 è possibile ricevere feedback in tempo reale, per insegnare agli utenti come evitare comportamenti pericolosi.

“Il settore della sicurezza è responsabile nel garantire l’investimento da parte delle aziende non solo in soluzioni per ottenere intelligence, ma anche in quelle che permettono di evidenziare e interpretare i rischi che possono determinare il furto dei dati”, dichiara John McCormack, Ceo di Websense. “Triton Apx 8.0 rappresenta l’inizio della cybersecurity di prossima generazione, in quanto è la piattaforma per l’innovazione e la crescita futura. Ancora più importante, Triton Apx fa emergere gli attacchi, dando ai responsabili della sicurezza informatica il tempo necessario per agire in modo veloce ed efficiente”.