Microsoft ha ufficialmente battezzato la prossima versione di Windows 10. Redstone 5, il nome in codice con cui era conosciuto fino a oggi il major update autunnale del sistema operativo di Redmond, ha lasciato il posto a Windows 10 build 1809. La cifra indica, con la notazione anglosassone, “settembre 2018”: il che significa che mancano davvero poche settimane al rilascio del pacchetto di aggiornamenti che, ancora una volta, renderanno più coinvolgente e produttiva l’esperienza con la piattaforma. Il prossimo mese, quindi, l’update verrà dato in pasto nella versione definitiva agli iscritti al programma Insider, per cominciare poi il rollout a ottobre per tutti gli altri utenti. La modifica all’etichetta della build è stata notata dal sito Neowin, il quale sottolinea come l’ultima anteprima rilasciata agli Insider aggiunga ben poco in termini di nuove funzionalità rispetto alle build sviluppate nelle scorse settimane.

La novità più succosa è probabilmente una nuova modalità che permette di accedere più facilmente all’applicazione Your Phone: il software abilita di fatto il mirroring con i dispositivi Android e iOs per una condivisione più veloce dei contenuti salvati sui telefoni, come ad esempio le fotografie, con Windows 10. Con l’ultima build del sistema operativo, comparirà un avviso sul desktop che funzionerà come collegamento per l’apertura diretta dell’applicazione.

“Connetti il tuo cellulare al Pc tramite l’app Your Phone”, ha scritto l’azienda di Redmond in un blog post. “Apri l’app e segui il setup. Riceverai un’applicazione da Microsoft da scaricare sul tuo dispositivo mobile e da configurare. Sono compatibili Android 7.0 e versioni successive”. L’anno prossimo, invece, arriverà la build 19h1, prevista per il primo semestre del 2019 e che adotterà probabilmente la denominazione 1903.