Hp risponde a Dell nel mercato delle workstation. A distanza di pochi giorni dalla presentazione dei nuovi “mostri” professionali dell’azienda texana, il competitor di Palo Alto ha svelato la linea 2018 delle proprie potenti soluzioni commercial. Il prodotto forse più interessante è la Zbook x360 G5, una workstation convertibile con schermo touch, pronta per essere usata anche come tablet (forse soltanto un po’ pesante da tenere in mano, a dire il vero, per via dei suoi 2,2 chili). Nella configurazione più performante, all’intero del terminale di Hp trovano posto processori Intel Xeon E-2186m a sei core, con base clock a 2,9 GHz e Turbo Boost a 4,6 GHz, oltre alla scheda grafica opzionale Nvidia Quadro P1000. È comunque possibile ricorrere alla Gpu integrata Intel Uhd Graphics P630. La capacità massima di storage tocca invece i 4 TB con drive a stato solido Pcie Nvme e sono disponibili fino a due slot di memoria Sodimm per un totale di 32 GB di Ram Ddr4-2667 MHz.

Il display da 15,6 pollici è disponibile in diverse configurazioni, ma la versione top di gamma offre tecnologia Dreamcolor, risoluzione 4K, 600 nits di luminosità, protezione garantita da Corning Gorilla Glass 3 e una copertura totale dello spazio colore Adobe Rgb. Lo schermo antiriflesso integra anche sensori per rilevare la luce ambientale e, di conseguenza, adattare in automatico la luminosità.

Hp garantisce un’autonomia di lavoro di 16 ore, con ricarica ultrarapida in grado di portare la batteria al 50 per cento in trenta minuti. Completano il quadro l’audio ingegnerizzato con Bang & Olufsen (ormai uno standard sulle soluzioni commercial del vendor statunitense), Windows 10 Pro for Workstations, videocamera a raggi infrarossi compatibile con il riconoscimento biometrico di Windows Hello e la connettività 4G Lte opzionale.

L’azienda californiana ha svelato anche le Zbook 17 5G, Zbook 15, Zbook-15v (tutte workstation mobile ma non convertibili) e la soluzione desktop Z8 di nuova generazione, che può ospitare fino a 32 GB di memoria Hbm2 e la scheda grafica Nvidia Quadro Gv100. Interessante l’integrazione del software Hp Ml Developers Portal, che fornisce agli sviluppatori di algoritmi di machine learning una serie di strumenti per lavorare su progetti di intelligenza artificiale.