L'azienda russa Yota Devices ha presentato al Mobile World Congress di Barcellona il nuovo YotaPhone di seconda generazione, contraddistinto da un display anteriore da 5 pollici con tecnologia AMOLED e uno posteriore e-ink da 4,7 pollici.

Lo smartphone Android ibrido con due display non è un inedito, il primo modello aveva esordito a dicembre 2012 suscitando un discreto interesse. La novità principale della nuova edizione è che entrambi gli schermi sono full touch, così da permettere per esempio di rispondere ai messaggi invece di limitarsi a leggere le notifiche.

YotaPhone di seconda generazione

Per quanto riguarda i dettagli tecnici, per ora è noto che lo schermo principale ha una risoluzione di 1920 x 1080 pixel a 442 PPI. La configurazione include invece un SoC Qualcomm quad-core a 2.3 GHz, fotocamera anteriore da 2 megapixel e posteriore da 8 megapixel. Ci sono poi i supporti NFC, 4G LTE, Wi-Fi, Bluetooth e A-GPS. La batteria è stata potenziata e ora ha una capacità di 2550 mAh.

Non sono ancora stati rivelati prezzi e disponibilità, ma ci si aspetta l'arrivo di questo modello anche in Italia, con un prezzo non inferiore ai 500 euro a cui è venduto il primo modello nei Paesi europei in cui è già in commercio. 

Tag: yotaphone