Del ritorno di Nokia sulla scena degli smartphone si chiacchiera da un po’. Dopo aver abbandonato i Lumia (venduti a Microsoft) e dunque la scelta di Windows Phone, l’azienda finlandese un tempo quasi sinonimo di telefono cellulare sarebbe quasi pronta a presentare – entro la fine dell’anno – due nuovi terminali di fascia media con sistema operativo Android. Da nuove indiscrezioni compares sul sito tecnico GeekBench si apprende l’identikit parziale di uno dei due modelli, indicato come D1C.

Lo smartphone utilizzerà un processore octa-core di Qualcomm, uno Snapdragon 430, settato per lavorare a 1,4 GHz e affiancato da 3 GB di Ram. Nei test di benchmark eseguiti dal sito, il D1C ha ottenuto punteggi che lo posizionano nella fascia media, con un valore compreso fra 656 e 667 per le prestazioni single-core, e fra 3.120 e 3.229 per quelle multi-core. Sembra dunque di dover correggere un po’ l’indiscrezione che, in precedenza, aveva indicato la fascia alta come obiettivo di Nokia per il suo ritorno nel mercato smartphone.

Ma va anche detto che tale indicrezione potrebbe restare valida per il secondo dei modelli Android atteso entro la fine del 2016. In quell caso, Nokia potrebbe optare per il più performante processore Qualcomm Snapdragon 820. I dettagli tecnici finora emersi sono, inoltre, alquanto parziali, non riguardando aspetti determinant della qualità di uno smartphone, come la tipologia e risoluzione di schermo, la fotocamera e il design.

 

I due smartphone utilizzeranno Android 7 (Nougat)

 

Secondo altri rumors risalenti all’estate, i due attesi telefoni di Android saranno di taglia “media” (5,2 pollici) e “medium/large” (5,5 pollici), e forse in almeno un caso dei due potrebbero presentare un display Oled con risoluzione Qhd. Non è esclusa la presenza del lettore di impronte digitali, il che farebbe propendere per una collocazione nella fascia alta del mercato. Qualche sopresa, infine, potrebbe giungere dal comparto fotografico, grazie alla presenza di sensori particolarmente sensibili.