Mantenere il distanziamento sociale sul lavoro non è sempre facile, specie in luoghi affollati come fabbriche, magazzini, cantieri. L’attenzione può calare durante la lunga giornata lavorativa, ma un dispositivo indossabile come Egopro Socia Distancing può semplificare la vita e al contempo garantire la sicurezza e il rispetto delle norme anti covid19. Prodotto dalla italiana Ame (Advanced Microwave Engineering) e distribuito da Rs Components, Egopro è un tag attivo Rfid da indossare, agganciandolo alla cintura o al taschino o appendendolo al collo.

In questo piccolo e leggero oggetto, che misura 50 x 66 x 31 millimetri e pesa 80 grammi, sono racchiusi sensori di presenza che avvertono se un’altra persona si trova entro un certo raggio d’azione. In tal caso, il dispositivo emette un duplice allarme: le sue luci Led iniziano a lampeggiare, e contemporaneamente si attiva una vibrazione

 

Con questo metodo è improbabile che chi indossa Egopro non si accorga della notifica, anche in ambienti rumorosi. La soglia di distanza di sicurezza può essere regolata in base alle necessità e alle linee guida per la prevenzione dei contagi di coronavirus (per esempio, a seconda che si lavori all’aperto o al chiuso e che si indossino oppure no le mascherine).

 

Gli avvisi possono anche essere trasmessi in modalità wireless a qualsiasi dispositivo mobile presente nel contesto, o in remoto tramite il cloud. Non mancano funzioni gestionali: tramite software, è possibile monitorare in tempo reale i dispositivi in dote ai lavoratori, nonché analizzare dati storici per valutare i livelli di sicurezza ed eventualmente modificare qualche regola. 

 

Il tag è alimentato da una batteria ricaricabile, che vanta una durata di dodici ore e dunque copre tranquillamente la tipica giornata lavorativa ed eventuali straordinari. EGOpro Social Distancing viene venduto a circa 220 euro, Iva inclusa.