Intel ha confermato che i suoi processori desktop Rocket Lake di undicesima generazione usciranno nel primo trimestre 2021, con il supporto alla tecnologia PCIe 4.0. La tempistica dell'annuncio di Intel probabilmente non è una coincidenza. Amd oggi ha annunciato le prime cpu basate sull’architettura di nuova generazione Zen 3 per computer desktop, entrando in aperta concorrenza con Intel per il dominio del settore dei pc ad alta potenza.

Le informazioni fornite da Intel in merito a una data di rilascio sono vaghe, ma molti analisti prevedono che i chip potrebbero arrivare a marzo 2021. Sembrerebbe, inoltre, che i nuovi chip Rocket Lake-S siano compatibili con le esistenti schede madri della serie Intel 400: un elemento che dovrebbe essere utile per chiunque desideri effettuare un aggiornamento ai nuovi processori. Oltre al PCIe 4.0, la linea Rocket Lake-S dovrebbe offrire anche la nuova grafica Xe, insieme al supporto Thunderbolt 4 (e Usb 4) integrato.

Secondo alcune fonti sembra che la nuova serie di cpu sarà basata sullo stesso processo a 14 nanometri, che Intel utilizza da anni, anche se l’azienda dovrebbe introdurre alcuni dei miglioramenti che hanno debuttato con l'architettura Willow Cove, a partire dai suoi processori mobili di 11a generazione. Ci saranno quindi degli aggiornamenti sostanziali, ma rimane il fatto che il colosso americano non è ancora riuscita a rilasciare i suoi prodotti desktop a 10 nanometri.

Tag: intel, cpu, desktop