Performance di alto livello, supporto ad applicazioni eseguite nel cloud, sistemi adatti a contesti più piccoli e a uffici periferici: c’è un po’ di tutto nelle novità appena presentate da Vce, società nata cinque anni fa (originariamente con il nome di Acadia) da un accordo fra Cisco ed Emc, e poi allargatasi con i contributi di altri vendor come VMware e Intel. Si tratta di tre nuove piattaforme di infrastruttura convergente, che vanno ad allargare la gamma battezzata Vblock, nonché di ulteriori novità.

Vblock System 740, 540 e 240 i nomi dei tre modelli, adatti a contesti e a necessità diverse. Il primo è un potenziamento dell’omonimo, esistente modello, che può vantare ora un miglioramento (fino a tre volte) delle performance di storage, un dimezzamento dei total cost of ownership e un provisioning più semplice basato su obiettivi di livello di servizio. Il sistema combina su un’unica piattaforma la capacità di calcolo di Cisco (Cisco Unified Computing), elementi di networking della serie Nexus (con supporto Aci) e lo storage di Emc (la serie Vmax 3).

Vblock System 540 si distingue per essere un sistema di infrastruttura convergente totalmente basato su tecnologia flash e utilizzabile per consolidare workload misti come cloud privati, database e applicazioni enterprise. È composto da array all-flash della serie XtremIO di Emc e dai medesimi componenti di computing e di rete del modello 740.

La terza novità,  Vblock System 240, è destinata alle aziende di medie dimensioni, alle filiali e agli uffici remoti. In questo caso lo storage impiegato è il sistema flash entry-level di Emc, VNX5200.

 

 

Oltre a queste infrastrutture convergenti (già acquistabili), Vce ha anche annunciato un aggiornamento software per i sistemi Vblock, inclusivo di una soluzione integrata e proprietaria per il cloud management. Tale soluzione è composta da programmi preintegrati, testati e validati, che mirano a semplificare sia il deployment, sia la gestione del cloud computing. È possibile utilizzarla sia su tecnologia Cisco (per lo IaaS e per il provisioning di risorse virtuali Vblock con Cisco Ucs Director), sia con VMware (con la piattaforma di gestione VMware vRealize Suite).

Vce ha anche una serie di "estensioni tecnologiche" per le piattaforme di storage di Isilon Emc e per quelle di computing di Cisco Ucs, in entrambi i casi con l’obiettivo di aggiungere capacità e scalabilità ulteriori ai sistemi Vblock già in uso nelle aziende. L’estensione per Emc Isilon integra la piattaforma di storage con il sistema Vblock per consolidare e gestire dati e applicazioni aziendali, e permette di espandere Vblock permettendogli di gestire grandi quantità di dati per infrastrutture di virtual desktop, per analisi Big Data e Hadoop e per lo storage di rete. L’estensione per Cisco Ucs rende, invece, possibili attività avanzate di grafica (per esempio, la modellazione per la previsione dei terremoti e il digital media transcoding).