Regno Unito e Corea del Sud sono scese in campo assieme per affrontare le sfide di sicurezza nel mondo dell’Internet delle cose. O, almeno, lo hanno fatto per tramite di Darktrace e Samsung Sds, la divisione tecnologica a livello globale del chaebol. Il gruppo asiatico, dopo aver investito a luglio proprio nell’azienda inglese specializzata nella tecnologia Enterprise Immune System, diventerà quindi rivenditore e distributore a livello regionale delle soluzioni di Darktrace. Le due realtà lavoreranno inoltre a stretto contatto per sviluppare una nuova offerta di cyber security per tecnologie Internet of Things, inclusi i dispositivi connessi. L’azienda inglese, nata nel 2013 in seno all’Università di Cambridge, è in grado di identificare le nuove minacce nelle reti informatiche in tempo reale, compresi attacchi interni, ransomware, incursioni machine-based e altri scenari di pericoli sconosciuti.

Darktrace utilizza infatti algoritmi e framework matematici per alimentare una complessa tecnologia di machine learning capace, senza alcuna supervisione umana, di processare quantità enormi di dati per trarvi un senso logico. Un sistema di questo genere è poi in grado di prendere decisioni in autonomia basandosi sul calcolo delle probabilità di derivazione bayesiana.

A luglio la società ha ricevuto 64 milioni di dollari in seguito a un nuovo round di investimenti. Alla guida della cordata si sono posizionati l’operatore di private equity Kkr, ma all’iniziativa hanno partecipato anche realtà come Summit Partners (già investitore) e nuovi fondi come Teneleven Ventures e Softbank. Oltre alla stessa Samsung Sds. Il valore di Darktrace è stimato attorno ai 400 milioni di dollari e il fatturato del gruppo è cresciuto di oltre il 600 per cento nell’ultimo anno fiscale.

Tornando alla Corea del Sud, la testata Zdnet riporta come Samsung Sds abbia siglato un memorandum d’intesa con il colosso statunitense Sas: le due compagnie offriranno nuove soluzioni di analisi dei Big Data sviluppate congiuntamente basate sui sistemi Sas Enterprise Minor, Sas In-Database e Samsung Sds Brightics. Secondo i termini del memorandum le due aziende collaboreranno anche nel campo del machine learning per cercare nuove possibilità di business future.