Icos allarga ancora il portfolio dei prodotti distribuiti grazie a un accordo con Deep Instinct, che segue a stretto giro quelli stretti con Ermes (soluzioni di protezione Web) e Inspur (sistemi server). Deep Instinct, come il nome potrebbe suggerire, è un fornitore di sicurezza informatica che adotta un approccio preventivo basato sul deep learning, una particolare declinazione dell’apprendimento automatico, con lo scopo di bloccare gli attacchi prima che facciano fanni. In particolare è efficace nella protezione dai malware comuni e dai ransomware.

La piattaforma assicura un’accuratezza superiore al 99%nella individuazione delle minacce note, sconosciute e zero-day  e un tasso di falsi positivi garantito inferiore allo 0,1%. A detta del vendor, le minacce vengono identificate in anticipo e bloccate 750 volte più rapidamente rispetto ai tempi d’azione del ransomware crittografico più veloce attualmente conosciuto. Oltre alla protezione degli endpoint all’interno e all’esterno del perimetro, la tecnologia di Deep Instinct esegue anche la scansione di file in transito dai repository di dati locali e in cloud, nonché dai web gateway. Non si tratta, dunque, della classica piattaforma di Endpoint Detection and Response (Edr).

“Le normali soluzioni Edr, per quanto siano un notevole passo avanti rispetto ai tradizionali antivirus, presentano talvolta dei limiti in termini di efficacia nell’individuazione e tempi di reazione alle minacce”, ha commentato Federico Marini, managing director di Icos. “L’approccio di Deep Instinct, basato sulla protezione preventiva potenziata dal deep learning, costituisce una potente arma nella quotidiana lotta contro il cybercrimine. Siamo felici di dotare i nostri partner di un ulteriore strumento di elevato contenuto tecnologico, nel quale crediamo moltissimo e che siamo pronti a supportare al meglio affinché diventi un successo in Italia come già sta accadendo nel resto del mondo”.

L’accordo prevede che Icos agisca sul mercato ingaggiando un “gruppo selezionato” di partner con cui lavorare a stretto contatto per portare ai clienti la tecnologia di Deep Instinct. Il distributore metterà disposizione il proprio staff per curare la formazione iniziale dei partner e il loro affiancamento nelle fasi più complesse del processo commerciale. Laddove necessario, interverrà anche collaborando con gli operatori di canale per realizzare congiuntamente attività di marketing e creazione della domanda.

“L’elevata competenza di Icos e la sua attitudine allo sviluppo del canale sono fattori che il mercato ha ampiamente riconosciuto”, ha dichiarato Luca Mastromauro, regional sales manager Italy & Southern Europe di Deep Instinct,ed è per questo che siamo particolarmente felici di poter collaborare con un partner che nel tempo ha saputo dimostrare qualità fuori dal comune. Sono certo che la virtuosa unione delle loro capacità tecnico/commerciali con la nostra tecnologia all’avanguardia ci consentirà di portare la protezione preventiva basata su AI a un numero sempre più elevato di organizzazioni, in un momento in cui i cyber-rischi sono una delle principali preoccupazioni per qualsiasi business” .