Sembra che Lg si sia fatta prendere un po’ troppo la mano dalle fotocamere degli smartphone. Con una serie di teaser pubblicati sul proprio sito sudcoreano, l’azienda ha mostrato alcuni dettagli del V40 Thinq, telefono top di gamma che verrà presentato il 3 ottobre a New York. A colpire, come già si sapeva da indiscrezioni precedenti, è il numero di fotocamere presenti sul dispositivo: ben cinque, tre posteriori e due anteriori. Un tripudio di obbiettivi che dovrebbe garantire una resa d’immagine eccellente. I tre sensori sul retro sono posizionati in orizzontale e al loro fianco spicca ben visibile il flash. Il lettore d’impronte digitali è stato invece inserito appena sotto. Le due ottiche anteriori sono invece inserite nel notch, che però dovrebbe diventare invisibile agli occhi dell’utente grazie a una funzionalità software.

La stessa Lg ha poi confermato la finitura satinata del pannello posteriore, trattato con un procedimento di sabbiatura per aumentare il grip e ridurre segni come graffi e impronte. Come rivelato dal leaker Evan Blass, il V40 Thinq arriverà in tre colori diversi: rosso, blu e grigio. Ma, a quanto pare, questo dispositivo da 6,3 pollici con chip Qualcomm Snapdragon 845 e 6 GB di memoria, almeno inizialmente non sarà disponibile in Italia.

La casa sudcoreana è obbligata a rispondere ai concorrenti con fuochi d’artificio, in quanto nel secondo trimestre del 2018 la società ha riportato nel settore mobile perdite operative per quasi 172 milioni di dollari. Le vendite di smartphone a livello globale hanno toccato quota 1,92 miliardi di dollari: il dato più basso da due anni a questa parte e in flessione del 23 per cento rispetto allo stesso periodo del 2017. Sarà il V40 Thinq il modello della “rinascita” per Lg?