Buone e cattive notizie per gli utenti di telefonia mobile italiani, vale a dire la quasi totalità degli abitanti dello Stivale. Secondo le misurazioni eseguite da OpenSignal, in Italia le reti 4G hanno raggiunto il 58% di copertura del territorio, un dato che ci posiziona sotto la media mondiale; traducendo il criterio geografico in tempo speso telefonando o trasmettendo dati da smartphone o tablet, si apprende che in un analogo 58% di casi i possessori di contratti 4G (e di dispositivi con supporto a questa tecnologia) hanno potuto agganciarsi alla rete più veloce, dovendo accontentarsi del 3G in tutte le altre occasioni.

I dati sono stati ottenuti analizzando quasi 60 milioni di eventi, raccolti nel primo trimestre di quest’anno da 37.578 utenti che avevano scaricato l’app di OpenSignal su un terminale Android o iOS.

 

La copertura 4G (availability per i clienti 4G) di ciascun operatore

 

Fin qui le notizie non entusiasmanti. Lo studio, d’altra parte, ha evidenziato per l’Italia e per i suoi operatori di telecomunicazione alcune note di merito. Il segnale 4G, quando presente, assicura velocità di download ben superiori alla media mondiale di 17 Mbps. E anche quando si ripiega sul 3G si può contare, mediamente, su livelli superiori rispetto al dato mondiale di circa 3 Mbps in download. “Le infrastrutture 3G dell’Italia sono tra le più veloci al mondo”, sottolinea OpenSignal.

Tra i quattro “corridori” in gara, la medaglia d’oro spetta a Vodafone. Nei tre mesi del monitoraggio, l’operatore ha ottenuto il miglior risultato sia per quanto riguarda la velocità di download su rete 3G (6 Mbps, in media), sia la copertura Lte (i clienti di offerte 4G hanno potuto sfruttarla nel 75% del tempo). Segue, su questo specifico parametro, Tim con il 68%, mentre sia Wind sia 3 garantiscono una disponibilità inferiore al 50%. Fanno da parziale contrappeso a questi dati i 19,6 Mbps vantati da 3 come media in download su rete 4G, un dato superiore di poco a quello di Vodafone (18,7 Mbps) e di parecchio alla media mondiale di 13,5 Mbps.

 

“Le superiori velocità su 3G”, si legge nel report, “insieme alla sua rete Lte ad alte prestazioni hanno permesso a Vodafone di vincere il nostro speed award complessivo, che misura la velocità media sperimentata da un utente su tutti i network di un operatore”.