La marginalizzazione di Flash, cacciato via dal Web, dai browser e dai sistemi operativi, è quasi giunta a compimento. Il software di Adobe, tanto importante in passato, sta per perdere anche il supporto di Windows: Microsoft ha annunciato che gli aggiornamenti in arrivo tra giugno e luglio elimineranno del tutto la possibilità di eseguire l’applicazione Adobe Flash Player sul computer. D’altra parte la stessa Adobe ha interrotto con la fine del 2020 il rilascio di update per questa piattaforma e suggerisce ai suoi clienti di rimuovere Flash dai loro sistemi (sebbene sia possibile rivolgersi al distributore partner ufficiale di Adobe, Harman, per ottenere applicazioni o aggiornamenti ad hoc e poter così, continuare a usare il programma).

 

Per quanto riguarda Windows, la notizia non giunge inaspettata perché dall’ottobre scorso è disponibile un aggiornamento opzionale corrispondente alla sigla KB4577586 (e chiamato "Update for Removal of Adobe Flash Player"), che disattiva la possibilità di eseguire il non più supportato lettore di contenuti Flash. Questi ultimi, inoltre, dall’inizio del 2021 non vengono più letti dai browser Microsoft Edge e Internet Explorer 11.

 

Il Preview Update per Windows 10, versioni 1809 e successive, in arrivo nel mese di giugno, comprenderà questo aggiornamento. Il KB4577586 sarà però anche incluso in ciascun update cumulativo successivo, così che per gli utenti sia praticamente quasi impossibile non installarlo.

 

A partire da luglio, poi, il KB4577586 sarà incluso anche negli update cumulativi per le versioni 1607 e 1507 di Windows 10, nonché nel Monthly Rollup e nel Security Only Update per Windows 8.1, Windows Server 2012, e Windows Embedded 8 Standard. Per maggiori dettagli sull’interruzione del supporto a Flash vi rimandiamo a questa pagina di informazioni di Adobe.