L’esplosione del traffico di rete, dettata da nuovi paradigmi come l’Internet of Things (a cui si aggiungono anche cloud e mobile), ha per forza di cose costretto anche i vendor tecnologici a rivedere la propria offerta per meglio sostenere i clienti che si stanno spostando verso reti mobili e cloud-based. È il caso di Aruba Networks, società di Hpe, che ha presentato il nuovo core aggregation switch di livello enterprise 8400, associato all’aggiornato sistema operativo ArubaOs-Cx. La nuova appliance estende l’intelligenza del software dall’edge al core proprio grazie alla nuova piattaforma preinstallata, che offre visibilità immediata, maggiore sicurezza, migliori insight nella soluzione dei problemi e nella semplificazione dell’automazione.

ArubaOs-Cx è costituito da diversi componenti che portano benefici alla gestione di tutto il traffico di rete. Ad esempio, Network Analytics Engine mette a disposizione dei professionisti It un monitoraggio basato su semplici regole e sulla correlazione automatica delle attività di rete. Il motore combina un database di serie temporali nativo con tecniche di correlazione degli eventi, per permettere agli operatori di rilevare istantaneamente i malfunzionamenti, analizzare le tendenze e prevedere o evitare problemi.

In ottica di risoluzione degli inconvenienti, Aruba 8400 interviene con caratteristiche di programmabilità e di integrazione intelligente basata su policy, con strumenti per il monitoraggio della rete e la gestione di sicurezza e prestazioni. Lo switch è infatti completamente programmabile con un interprete Python integrato e Api Rest per ogni funzione, per garantire l’integrazione e una costante flessibilità con infrastruttura e applicazioni, compresa Aruba Mobile First Platform.

La nuova soluzione del vendor è inoltre progettata per essere totalmente estensibile, in quanto consente di effettuare aggiornamenti trasparenti in modo che le aziende possano scalare all'aumentare delle esigenze di larghezza di banda. Il Virtual Switching Framework (Vsf) con due chassis può scalare fino a 512 porte 10GbE, 128 porte 40Gbe o 96 porte 100 Gigabit Ethernet.

 

 

In ambito campus edge, Aruba Networks ha presentato inoltre i prodotti 2930m Switch Series, ottimizzata per l’integrazione con dispositivi IoT e wireless Lan e dotata di sicurezza unificata, alimentazione PoE+ e gestione on-premise (con Aruba Airwave) o in cloud (Aruba Central). Secondo la consociata di Hpe la piattaforma offre le maggiori performance del settore nelle reti per ambienti campus, sedi distaccate e Pmi.

Le innovazioni software comprendono la micro-segmentazione dinamica basata su policy per le funzionalità unificate e l'applicazione delle regole negli ambiti cablati e wireless, oltre al supporto del nuovo standard Ieee 802.3bz per multi-gigabit Ethernet.