Nuova acquisizione per Accenture nel campo della sicurezza informatica: è la società francese Openminded, specializzata nella gestione dei rischi, nella scoperta e risposta alle minacce e nelle best practice per la compliance. Fondata nel 2008, oggi opera su tre sedi (Parigi, Nantes e Lille) con uno staff di un centinaio di persone, e realizza un giro d’affari annuo di 19 milioni di euro (nel 2020). 

Tra i suoi 120 clienti attivi figurano enti pubblici, banche, assicurazioni, retailer e operatori e-commerce, distributori, aziende del manifatturiero, catene alberghiere e operatori turistici, trasporti, società di servizi. Per il momento le due parti hanno siglato un accordo di acquisizione, il cui valore finanziario non è stato comunicato. A cose fatte, lo staff e le competenze di Openminded confluiranno nella divisione Security di Accenture.

 “Gli attacchi informatici diventano più complessi, persistenti e costosi di giorno in giorno”, ha commentato Kelly Bissell, direttore della divisione Security a livello globale, “e per poter essere resilienti le aziende devono incorporare totalmente la cybersicurezza a tutti i livelli della propria organizzazione”. Per Accenture si tratta anche di una mossa funzionale alla copertura del mercato francese e più in generale europeo. Olivier Girard, market unit lead per Francia e Benelux di Accenture France, ha sottolineato come l’acquisizione sia “allineata con la nostra strategia globale di fornire servizi solidi e differenziati ai nostri clienti nel loro mercato locale. Potrà accelerare la nostra crescita in Francia e far crescere le nostre capacità di cybersicurezza nella market unit e in tutta Europa”.

Openminded è per Accenture solo l’ultima di una serie di acquisizioni recenti, che spaziano dall’ambito degli analytics in cloud (Core Compete), allo sviluppo software (Cygni) e alla soluzioni per l’e-commerce (la giapponese Businet System).