Tablet: iPad sempre davanti a tutti fino al 2016

di Valentina Bernocco
pubblicato sabato 28 aprile 2012

Secondo Forrester Research, la tavoletta Apple catturerà fra quattro anni ancora il 53% di market share, su un venduto previsto di 375 milioni di unità. Fra i dispositivi Android il best sellere e sarà il Kindle Fire di Amazon. Google, intanto, rivede al ribasso le precedenti aspettative legate al traffico generato dalle tavolette.

L’attuale oligarchia del mercato tablet potrebbe presto diventare un regime a un’unica voce: quella, già dominante, dell’iPad. Secondo un report di Forrester Research, la tavoletta di Apple entro il 2016 potrebbe aver affermato la propria superiorità in modo tanto schiacciante da conquistare la maggioranza assoluta, ovvero rappresentare il 53% dei tablet globalmente in circolazione da qui a quattro anni.

L'iPad 3 di Apple


All’apripista del mercato, infatti, va molto più del merito di aver creato una nuova categoria di prodotto, con il lancio del primo iPad nel 2010. Da allora, nonostante il continuo sbocciare di nuovi dispositivi Android e nonostante le ottime performance dell’OS mobile di Google nel mondo smartphone, le performance di vendita delle diverse generazioni di iPad non hanno fatto che migliorare.

Nell’ultimo trimestre la compagnia di Cupertino ha venduto 37 milioni di iPhone e 15,4 milioni di iPad, segnando un nuovo record in entrambe le categorie. Per contraltare, il 2011 dei tablet Android ha performato al di sotto delle aspettative, inizialmente fissate da Google nell’ambiziosa cifra tonda dei 10 milioni di pezzi all’anno, corrispondente a un terzo del market share globale.

Numeri spuntati fuori nel corso di un confronto giudiziario che in questi giorni vede schierati il gigante di Mountain View e Oracle, da cui – per la prima volta – sono emersi anche obiettivi di fatturato collegati alla commercializzazione dei dispositivi Android: Google sperava di generare nel 2011 fino a 110 milioni di dollari di giro d’affari collegato alla ricerche Web tramite tablet, raddoppiando poi la cifra nel 2012.

Circolati su diverse testate online, i numeri hanno provocato la reazione del gigante Web, che in una dichiarazione ufficiale ha sottolineato come la discussione riportata dal documento del caso Oracle “risale all’anno 2010 o precedente, per cui non rappresenta il pensiero corrente riguardo alle nostre operazioni di business. La nostra attività continua a evolversi in modo incredibilmente veloce, e così fanno le nostre aspettative riferite ai diversi prodotti e servizi”.

Al di là del destino dei tablet Android, lo studio di Forrester Research (riportato dal Financial Post) si esprime in modo chiaro sul futuro luminoso dell’iPad e, più in generale, del mercato dei Pc a tavoletta. Dai 56 milioni di unità vendute nel 2011, il numero dei tablet acquistati annualmente dovrebbe raggiungere quota 375 milioni nel 2016, portando a 760 milioni di pezzi l’insieme dei device in circolazione su scala globale. I mercati emergenti rappresenteranno, nel 2016, il 40% della domanda mondiale.
Se dovrà esserci un concorrente temibile per Apple, a detta di Forrester Research questo non potrà che essere il Kindle Fire. Nonostante il limite di una distribuzione ancora non globale, con una serie di mercati "affamati" di tablet ancora scoperti (fra cui l'Italia), secondo i dati di ComScore la creatura di Amazon rappresenta ormai più della la metà delle tavolette Android attualmente in circolazione, per la precisione il 54 per cento.

 
Commenti dei lettori (0)
Trovati 0 commenti -  Mostrati da 0 a 0 - Seleziona pagina: 1
Nessun commento visualizzabile
Per postare il tuo commento devi essere loggato.Se sei già iscritto, inserisci Nome Utente e Password qui sotto.
Se non ti sei ancora iscritto, fallo subito, è gratis! L'unico dato obbligatorio è il tuo indirizzo email. Registrati.
Nome utente:
Password: