Ieri ha aperto i battenti virtuali il Build 2020, l’appuntamento annuale di Microsoft dedicato al mondo degli sviluppatori. L’evento, che è iniziato con il consueto keynote di Satya Nadella, Ceo dell’azienda, offre l’accesso gratuito a un’esperienza interattiva della durata di 48 ore, con il susseguirsi costante degli interventi di speaker internazionali. Durante il suo intervento, Nadella ha confermato l’impegno dell’azienda a offrire le soluzioni necessarie per aiutare gli sviluppatori ad affrontare le più importanti sfide di oggi e di domani e a supportare le aziende nell’adozione di nuovi modelli di smart working.

Tra gli annunci più importanti quello che riguarda un AI supercomputer basato su Azure e realizzato da Microsoft in collaborazione con OpenAI. Si inserisce nella Top 5 mondiale ed è costituito da un unico sistema con una Cpu composta da oltre 285.000 core, 10.000 Gpu e una connettività di rete di 400 GB al secondo per ciascuna Gpu. L’obiettivo è permettere, tramite gli Azure AI Services e GitHub, l’accesso a sviluppatori, data scientist e clienti business ad ampi modelli di intelligenza artificiale, ai tool per l’ottimizzazione dell’addestramento e alle risorse del supercomputer.

Microsoft ha anche annunciato la disponibilità di Azure Synapse Link, che permette di combinare in tempo reale i servizi operativi di database analytics, senza dover spostare i dati o appesantire i sistemi operativi dei clienti. La nuova soluzione è ora disponibile in Azure Cosmos DB e lo sarà in futuro anche negli altri servizi di database.

Novità per Microsoft Teams, la piattaforma di comunicazione e collaborazione unificata. Tra queste un’esperienza semplificata per gli sviluppatori, che creano e pubblicano applicazioni tramite Visual Studio e Visual Studio Code. Introdotta anche la possibilità per i responsabili IT di validare, approvare e pre-installare applicazioni aziendali o di terze parti per i propri utenti, e nuove modalità di interazione con le app in Teams.

Microsoft ha annunciato l’acquisizione di Softomotive, leader nella fornitura di ambienti di sviluppo RPA low-code e semplici da utilizzare. Le tecnologie di Softomotive completeranno i flussi di interfaccia utente per ottimizzare il lavoro dei clienti dell’azienda. Ha presentato anche Microsoft Cloud for Healthcare, la prima soluzione cloud dell’azienda appositamente progettata per rispondere alle esigenze del settore sanitario.

Sono state annunciate anche altre novità che interessano gli sviluppatori, come l’aggiornamento di Fluid Framework, l’arrivo di nuovi tool di Responsible ML in Azure Machine Learning e l’introduzione di Project Reunion.