Per chi cerchi un nuovo Pc convertibile due-in-uno, con schermo che si stacca dalla tastiera e diventa un tablet, una scelta può essere il Latitude 7320 Detachable appena presentato da Dell. Un modello dichiaratamente di fascia alta, come si evince dal prezzo (che sul mercato statunitense parte da 1.549 dollari per la configurazione di base) ma anche dall’accuratezza del design e dalle specifiche tecniche di questo portatile. Si tratta anche di un prodotto che Dell rivolge alle aziende, oltre che all’utente finale, in associazione alla piattaforma software proprietaria Technologies Unified Workspace.

Dell Latitude 7320 Detachable, come il nome suggerisce, è un portatile composto da schermo touch e tastiera, che all’occorrenza possono essere separati. Si ottiene così un tablet da 13 pollici, utile per visualizzare presentazioni in Pdf o video, leggere documenti o interagire con le applicazioni scrivendo con il pennino digitale. I 13 pollici dello schermo sono sfruttati al massimo grazie alla riduzione della cornice, tant’è che l'ingombro è quello di un 12 pollici tradizionale.

Design ed estetica sono un punto forte del nuovo Latitude, racchiuso in una scocca in alluminio e molto sottile. Ma le prestazioni non sono da meno, grazie all’impiego dei più recenti processori Intel Core di undicesima generazione (il modello varia a seconda delle configurazioni, quella più potente prevede il chip i7-1180G7, operante a 2,2 GHz di frequenza di base). La memoria LPDDR4X Sdram arriva fino a 16 GB.

Dell lo definisce come “il più potente, sicuro e gestibile dispositivo detachable per il lavoro, nonché il più intelligente grazie a ExpressSign-in”. Si tratta di una tecnologia che impiega il sistema di autenticazione Windows Hello e un sensore di prossimità (Intel Context Sensing Technology) per bloccare il sistema quando l’utente non si trova davanti al Pc e per sbloccare in automatico quando è davanti allo schermo. Altre funzionalità di sicurezza che è possibile includere sono il lettore SmartCard, il lettore di impronta digitale, il chip Nfc e il Tpm Trusted Platform Module).

Il portatile fa anche uso dell’intelligenza artificiale per diverse finalità: ottimizzare la luminosità dello schermo, migliorare la qualità audio riducendo i rumori di fondo, per velocizzare l’esecuzione delle applicazioni più importanti per lavorare.