I servizi in cloud, i dispositivi IoT e la mobilità degli individui stanno sempre più spingendo le imprese a far evolvere le proprie classiche reti cablate. La pandemia degli ultimi due anni ha ulteriormente rafforzato le esigenze di enterprise mobility e le realtà che hanno sedi o unità operative disperse in aree geografiche più o meno estese si stanno indirizzando verso wireless Wan infrastrutturali, che possano integrare gli sviluppi tecnologici in direzione Lte e 5G.

Cradlepoint, filiale di Ericsson, è specializzata in quest’ambito e di recente ha introdotto sul mercato Cellular Intelligence, un set di strumenti software che si propone di aiutare i dipartimenti It a gestire in modo più rapido e automatizzato il rapporto con i propri provider, in ambiti come l’abilitazione di Sim, la gestione dei contratti o i cambiamenti ai piani contrattuali già definiti.

Il cuore della soluzione è rappresentato da Sim Management, uno strumento costruito sull’integrazione fra Ericsson IoT Accelerator e Cradlepoint NetCloud, che si propone di orchestrare e ottimizzare connessioni, piani dati e traffico delle implementazioni di reti cellulari. Si aggiunge a questo l’opzione InCustomers, che consente di attivare e gestire router cellulari, Sim e piani dati da un’unica console. Secondo il vendor, i team It avranno la possibilità di accedere a statistiche in tempo reale, dashboard di monitoraggio e una eventuale suddivisione dell’utilizzo dei dati per carrier, tipo di connessione e anche tecnologia 5G (mmWave o sub-6 band).

Gli strumenti sono progettati per offrire una visibilità centralizzata e precisa sul consumo e il controllo dei piani dati attraverso le Wan wireless, mentre le funzionalità sui modem software-driven consentono di ottimizzare la connettività tra diversi apparati e carrier.

Alla base degli sviluppi di Cradlepoint, c’è la volontà di connettere persone, luoghi e oggetti in modo continuativo, affidabile e performante. Al di là di Cellular Intelligence, la società propone NetCloud Manager, una piattaforma software che permette di gestire via unica interfaccia  l’insieme dei router edge wireless delle imprese, offrendo visibilità sull’utilizzo delle applicazioni, lo stato della rete e i dati di sicurezza.

Le tecnologie di Ericsson e Cradlepoint integrate in Cellular Intelligence