Nell’offerta di Icos debuttano nuove soluzioni di cybersicurezza peculiari: sono quelle di Odix, azienda che adotta un approccio battezzato Content Disarm and Reconstruction, con il quale i file infetti da malware vengono resi innocui. Il nuovo accordo tra il distributore e l’azienda prevede la commercializzazione delle soluzioni di Odix nel mercato italiano, oltre che in Germania, Austria e Svizzera.

Fondata in Israele, dove mantiene il suo quartiere generale, Odix ha creato e brevettato una tecnologia chiamata True Content Disarm and Reconstruction (True Cdr), che protegge dai malware in un modo diverso da quello classico, basato sulla semplice individuazione del codice dannoso. True Cdr, invece, procede a “ripulire” i file infetti creando delle copie prive di malware e lo fa utilizzando specifici algoritmi dedicati a ciascuna tipologia di file. Questo prodotto si propone quindi come una soluzione end-to-end contro diversi tipi di minacce conosciute e sconosciute, inclusi virus, ransomware, Apt e attacchi zero-day.

“È sempre più difficile tenere il passo del cyber-crimine ricorrendo a tecnologie consolidate”, ha sottolineato Federico Marini, managing director di Icos. “Per questo sono particolarmente lieto di collaborare con un’azienda che ha scelto di contrastarne l’azione adottando un approccio decisamente innovativo. Le soluzioni Odix ampliamo le opzioni a disposizione dei Ciso per fronteggiare le nuove minacce, e forniscono ai partner un’interessante possibilità per differenziare la propria offerta”.

Icos opererà di concerto con Odix per sviluppare una rete di partner a copertura di tutto il territorio italiano. I partner avranno accesso a servizi a valore aggiunto quali affiancamento di tipo commerciale e tecnico di prevendita, formazione e supporto marketing per l’individuazione e creazione della domanda.