Sitecore radica la propria presenza in Europa inaugurando nuovi uffici a Parigi, Madrid, Atene e Milano nell’ambito di un piano d’investimento da 1,2 miliardi di dollari. La società danese, specializzata in soluzioni tecnologiche per l’e-commerce e le esperienze digitali, mira a “creare nuove relazioni e sinergie” in quattro mercati nazionali strategici ed è intenzionata a cogliere “la possibilità di acquisire competenze e conoscenze e fornire ai clienti esperienze digitali sempre più avanzate e innovative”.

In ciascun Paese il personale di Sitecore collaborerà strettamente con l’ecosistema dei partner locali e globali. L’espansione è supportata da una campagna di reclutamento e da nuove nomine. Il francese William Bailhache è stato scelto come vicepresidente per l’area del Sud Europa, lavoro che porterà avanti dalla sede di Parigi. Le attività italiane sono guidate invece da Federico Tota, regional vice president di Sitecore Italia.

"Le recenti acquisizioni di Four51, Boxever e Moosend effettuate da Sitecore segnano chiaramente le ambizioni del gruppo di ridefinire le basi del marketing digitale", ha affermato Bailhache. “L'obiettivo è chiaro, supportare le grandi aziende nella loro strategia: un'alternativa SaaS per acquisire agilità, amplificare l'impatto delle esperienze, generare business e garantire un perfetto controllo delle operazioni digitali”.

“Sitecore qualche mese fa ha annunciato un imponente piano di crescita pari a 1,2 miliardi di dollari di investimento, il più importante di sempre nel martech per accelerare l’innovazione tecnologica e raddoppiare la presenza e il go to market nei diversi Paesi”, ha aggiunto. “Fortunatamente, Sitecore vanta già solide referenze come l’Oreal, Pernod Richards, Suez e in aggiunta forti alleanze con Salesforce e Microsoft. A tal fine, è in programma l’arrivo di nuove risorse a supporto dei partner in Francia, Italia e Spagna”.

In quanto osservatore privilegiato delle abitudini di acquisto online, Sitecore ha svelato alcune delle tendenze che in Italia domineranno la stagione delle festività natalizie, che iniziano (almeno dal punto di vista dello shopping) già a novembre con il fine settimana di Black Friday. Intervistando a luglio, con sondaggio online, un migliaio di consumatori residenti nel nostro Paese, Sitecore ha scoperto che il 73% degli utenti con meno di 44 anni prevede di sfruttare le offerte del Black Friday. Il 65% dei consumatori, inoltre, ritiene di avere più risparmi da destinare agli acquisti natalizi rispetto all'anno scorso. 

Gli italiani stanno anche dando valore al proprio benessere mentale in un periodo non semplice, tant'è che il 51% prevede il fare un regalo a sé stesso come forma di terapia. C’è però soprattutto un altro dato da sottolineare: l'82% dei consumatori crede che i rivenditori debbano offrire più prodotti provenienti da aziende guidate da persone appartenenti a minoranze, ma solo il 25% riferisce di aver visto più articoli di questo tipo durante le proprie attività di shopping online.