Elevati volumi di produzione documentale, esigenze di qualità e di sicurezza, costi sotto controllo: a detta di Canon, con i suoi nuovi dispositivi multifunzione imageRunner Advance C7500 è possibile soddisfare tutte queste esigenze. La nuova serie include tre modelli, imageRunner Advance C7565i, C7570i e C7580i, accomunati dalla tecnologia di stampa laser a colori in formato A3, ma diversi per prestazioni.

In tutti i casi si tratta comunque di dispositivi adatti agli uffici che producono grandi volumi di documenti e che pretendono velocità di stampa elevate: C7565i arriva, infatti, a “sfornare” 60 fogli al minuto se l’output è a colori e 65 se è in bianco e nero; C7570i tocca, rispettivamente, quota 65 e 70 ppm, mentre C7580i raggiunge 70 e 80 ppm.

Altre caratteristiche in comune ai tre modelli sono la qualità di stampa (Canon promette colori nitidi e brillanti per tutta la gamma imageRunner), il supporto a diversi tipi di materiali oltre alla carta, l’alimentatore automatico fronte-retro a singolo passaggio e la possibilità di utilizzare software di gestione e di sicurezza. In particolare, le imageRunner Advance C7500 includono un sistema di autenticazione e controllo degli accessi chiamato Universal Login Manager e dal quale è anche possibile ottenere report personalizzati sulle attività degli utenti. Il software di gestione documentale di Canon, uniFlow, può inoltre includere questi dispositivi nel proprio sistema di gestione centralizzata delle attività di stampa e scansione.

Quanto alla sicurezza, la funzionalità Hdd Encryption assicura la cifratura delle informazioni memorizzate sul dispositivo, scongiurando la perdita o il furto dei dati. La serie imageRunner Advance C7500 sarà disponibile in Europa dal mese di novembre.