Del Surface Duo, insieme al Neo che non arriverà prima del 2021, si parla da quasi un anno, ma solo adesso Microsoft lo ha reso disponibile. Sarà venduto dal 10 settembre, anche se è già possibile preordinarlo, ma solo negli Stati Uniti. Il prezzo parte da 1.399 euro.

Il Surface Duo da chiuso ha quasi le dimensioni di un telefono e si basa su Android, riunendo la produttività di Microsoft - l’azienda di Redmond ha “creato” un’interfaccia grafica che richiama quella di Windows 10 - e le app Android. Gli schermi PixelSense Fusion sono due - entrambi da 5,6 pollici - che, quando il device viene aperto “tipo libro”, offrono una diagonale complessiva di 8,3 pollici per adattarsi a usi diversi. La cerniera permette una rotazione di 360 gradi e consente di utilizzare i display individualmente o insieme. Avere due display separati, per esempio, consente di aprire due app affiancate, fare riferimenti incrociati alle informazioni e spostare facilmente immagini, testo e file tra gli schermi, in modo da poter lavorare più rapidamente.

Il nuovo Surface dispone di fotocamera da 11 MP e si basa sulla piattaforma mobile Qualcomm Snapdragon 855 per i device dual screen. Le app Microsoft, tra le quali Office, Outlook, Teams, Edge, OneNote, OneDrive, Microsoft To Do, sono state ottimizzate per operare con due schermi. Sarà, per esempio, possibile partecipare a un meeting via Teams vedendone i partecipanti su uno schermo e scorrendo la presentazione PowerPoint proiettata sul secondo. Si avrà anche la possibilità di usare Surface Duo in modalità “Compose” per rispondere velocemente a una mail e ruotarlo in verticale per scorrere le pagine web o le foto.