Nuova operazione societaria in vista nel mercato delle telecomunicazioni, e in particolare in quello dei servizi Internet in banda ultralarga: Tiscali si prepara ad acquisire il ramo retail di Linkem, in seguito alla sottoscrizione di un accordo da parte dei rispettivi consigli di amministrazione. “La fusione si inserisce nell’ambito di una più complessa e articolata operazione diretta ad integrare in un’unica realtà societaria e commerciale il Gruppo Tiscali e il ramo retail del Gruppo Linkem al fine di sviluppare sinergie, consolidare e rafforzare la posizione di mercato”, si legge in una nota stampa. Lo scopo è quello di “valorizzare le opportunità di mercato e di sviluppo connesse all’implementazione del Pnrr grazie all’offerta di servizi fissi, mobili, 5G, cloud e smart city dedicati a famiglie, imprese e pubbliche amministrazioni”,

Presente sul mercato da oltre vent’anni, Linkem oggi è specializzata nell’offerta di se servizi Internet a banda ultralarga per famiglie e imprese basati su tecnologie 5G, fibra ottica e FWA+ (Fixed Wireless Access), oltre a installazioni per il mondo aziendale e le pubbliche amministrazioni. Grazie all’integrazione del ramo retail, che da progetto sarà completata entro la prima metà dell’anno, Tiscali diventerà il quinto operatore del mercato dei servizi Internet su linea fissa e il primo nel segmento degli accessi ultrabroadband con tecnologie FWA+FTTH. Linkem sarà l’azionista di controllo.

L’approvazione è soggetta a una serie di condizioni, tra cui il completamento delle due diligence e la sottoscrizione di un piano industriale congiunto. Nel frattempo, come primo passo, Linkem ha conferito a Linkem Retail il ramo d’azienda relativo alle attività commerciali del Gruppo Linkem, dunque la totalità dei rapporti in essere con la clientela retail, consumer e business, il personale addetto, alcune partecipazioni che svolgono attività analoghe, i contratti in essere con i rivenditori autorizzati e i contratti di rivendita di servizi e vendita al dettaglio.

“L’integrazione con Linkem Retail costituisce un passo importante per l’ulteriore sviluppo di servizi dedicati sia alle famiglie, con particolare attenzione a quelle in aree di digital divide, che alle imprese e alla PA”, ha dichiarato Renato Soru, amministratore delegato di Tiscali. “Insieme raddoppiamo la nostra dimensione aziendale, ma soprattutto avremo la possibilità di portare avanti con maggior forza il nostro comune progetto di crescita.  Con questa integrazione e con i nuovi e importanti soci, Tiscali può decisamente guardare fiduciosa al futuro con rinnovate prospettive di crescita”.