Da amministratore delegato di Cisco Italia, Agostino Santoni da oggi è (anche) vice presidente per le attività relative al Sud Europa. Il manager che da otto anni guida la filiale italiana della multinazionale d’ora in poi si occuperà anche di dirigere il business della regione Europa meridionale, nella quale Cisco inserisce anche Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Cipro, Malta e Israele. La nuova nomina, ha spiegato l’azienda, giunge “a riconoscimento del rilevante percorso di crescita dell’azienda nel nostro Paese, sviluppato in questi anni promuovendo la digitalizzazione di istituzioni e imprese, lo sviluppo dell’ecosistema di innovazione e la creazione di opportunità per le persone”.

 

L’iter professionale di Santoni è cominciato in Compaq Computer, azienda in cui, in seguito alla fusione con Hp, ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità per la filiale italiana della società e della capogruppo, fino all’incarico di Vice President & Enterprise Sales Director di Hp Italia. Dal 2009 al 2012 è stato amministratore delegato di Sap Italia, per poi entrare in Cisco Italia nell’analogo ruolo di vertice.

 

Importante è anche l’impegno di Santoni nelle associazioni imprenditoriali di categoria. Dal 2014 al 2017 ha ricoperto la carica di presidente di Assinform e attualmente è coordinatore del Gruppo Tecnico per lo Sviluppo dell’Offerta Digitale di Confindustria. È inoltre, proboviro di Assolombarda, membro del Consiglio Generale di Anitec-Assinform, del Consiglio Direttivo di Confindustria Digitale e del Comitato Esecutivo e Consiglio Generale di Fondazione Fiera Milano. Nel 2020 Agostino Santoni è diventato il primo manager Cisco europeo a entrare nel Board of Trustees di Cisco Foundation, la fondazione che supporta le iniziative di Corporate Social Responsibility a livello mondiale.