Una memoria Dram da 16 GB su uno smartphone: presto sarà realtà. Samsung ha avviato la produzione di massa dei  dei componenti Dram da 16 GB LPDDR5 (Low Power Double Data Rate 5), destinati ai dispositivi mobili, e come si nota la quantità di memoria offerta è praticamente il doppio di quanto attualmente reperibile su notebook professionali o destinati al gaming. Quest’ultimo è uno degli ambiti a cui Samsung si rivolge, visto che la LPDDR5 consentirà di vivere su uno smartphone esperienze paragonabili a quelle possibili su una console di gioco. Saranno supportate, inoltre, le applicazioni di gaming in realtà virtuale con grafica 8K.

Più in generale, un incremento di memoria fino alla soglia dei 16 GB è significativo per tutta l’industria degli smartphone, sebbene almeno per quest’anno debba restare un costoso privilegio per pochi modelli di alta gamma. Oltre alle esperienze di gaming, beneficeranno di questo componente anche le applicazioni grafiche di altro tipo, quelle fotografiche e quelle funzionanti su rete 5G

“Con il lancio, nel corso dell’anno, di questa gamma di prodotto basata sulla nostra tecnologia costruttiva di prossima generazione Samsung saprà soddisfare pienamente le future richieste dei clienti di tutti il mondo”, ha commentato Cheol Choi, senior vice president of memory sales & marketing. Samsung procede a marce ingranate, dato che solo cinque mesi fa l’azienda aveva lanciato la sua prima Dram LPPDR5 da 12 GB di capacità.

 

 

Ora, nel nuovo componente, per arrivare a 16 GB si impiegano otto chip frutto di processo costruttivo da 10 nanometri. La velocità di trasferimento dati raggiunge teoricamente i 5.500 Mb/s (mentre arrivava a 4.266 Mb/s nella precedente generazione di Dram per dispositivi mobili, la gamma LPDDR4X), a fronte di una riduzione di consumi energetici del 20% rispetto alla tecnologia di precedente generazione.