La manodopera esterna è una risorsa preziosa e molto sfruttata in settori come oil & gas, industria chimica, servizi di pubblica utilità ed estrazione mineraria, soprattutto. Un recente studio condotto da Oxford Economics per Sap (con un migliaio di responsabili acquisti e di supply chain i altrettante aziende) ha evidenziato che la manodopera esterna rappresenta il 42% della spesa totale della forza lavoro. Tuttavia, a detta di Sap, molte aziende non hanno una sufficiente visibilità sulle spese che rientrano in questa categoria, ovvero non sanno quanto, come e perché spendono per far lavorare personale esterno.

 

I lavoratori esterni sono spesso assegnati contemporaneamente su più progetti, e ogni progetto può essere gestito individualmente con contratti separati, spesso attraverso sistemi diversi. Tutto questo rende difficile trovare e distribuire le giuste risorse di adeguate competenze per ogni attività, retribuire puntualmente i lavoratori con contratti ad ore, rispettare la conformità dei contratti, e infine tener traccia delle ore e dei costi.

 

Per risolvere queste complessità, Sap ha lanciato in aprile (e presentato ora ufficialmente al mercato italiano) una  nuova soluzione chiamata Fieldglass Assignment Management, che aiuta le società appaltatrici a gestire lavori specifici eseguiti nell’ambito degli accordi di fornitura esistenti. Diventa più facile assegnare e gestire progetti su più lavoratori, si velocizza la distribuzione degli incarichi e si riducono al minimo i tempi di inattività. In sintesi, è possibile ottenere trasparenza, flessibilità e controllo, gestendo tutte le attività da una sola interfaccia.

 

Con Fieldglass Assignment Management è possibile aggiungere ai contratti grandi volumi di lavoratori esterni, assegnare risorse a diverse attività, assicurare un onboarding adeguato, ottenere certificazioni, integrare gli orari di lavoro dai sistemi di badging, gestire le quotidiane procedure di ingresso e uscita, e altro ancora.

 

(Immagine tratta dal sito di Sap)

 

 

I vantaggi promessi riguardano in particolare la visibilità, la flessibilità e la sicurezza. Per quanto riguarda la visibilità, Sap spiega che le regole sulla retribuzione aiutano a gestire la conformità a livello di contratto e di singola sede. Inoltre diventa possibile monitorare gli orari standard e gli straordinari su base giornaliera. La flessibilità deriva invece dall’integrazione di Fieldglass Assignment Management con i sistemi di gate pass e da funzioni interne, che aiutano a calcolare in modo più accurato l’orario di lavoro effettivo. Quanto alla sicurezza, Sap sottolinea che migliorando la tracciabilità e la gestione degli incarichi di lavoro è possibile standardizzare i processi di entrata e uscita, mitigare i rischi e aumentare la conformità alle particolari regole di sicurezza di un luogo o cantiere.