NetApp ha annunciato miglioramenti al software di gestione dei dati connesso al cloud NetApp Ontap e per il servizio di abbonamento a NetApp Keystone Flex, che è più flessibile rispetto al passato, e una nuova soluzione NetApp SolidFire Enterprise Sds. Grazie a questi aggiornamenti, le organizzazioni possono ottimizzare le prestazioni e la sicurezza, ridurre i costi, estendere facilmente la gestione dei dati dall’on-premise a qualsiasi cloud e utilizzare l'infrastruttura hybrid cloud as a service.

"La trasformazione digitale è accelerata a tal punto che i progetti che prima richiedevano anni per essere completati ora devono essere finalizzati in mesi o addirittura settimane", afferma César Cernuda, presidente di NetApp. "Con la sua ricca innovazione software incentrata sui dati, NetApp si trova in una posizione unica per aiutare le organizzazioni ad adattarsi rapidamente e trasformarsi in modo sostenibile nel mondo del cloud ibrido di oggi. Ora rendiamo loro più facile sviluppare applicazioni in cloud, spostare le applicazioni nel cloud o creare esperienze simili al cloud on premises".

Entrando nel merito di NetApp Ontap sono state introdotte funzionalità software che offrono un maggiore consolidamento, una più profonda integrazione cloud e disponibilità continua dei dati per una maggiore semplicità, efficienza e protezione delle applicazioni aziendali critiche.

Gli aggiornamenti a NetApp Keystone Flex forniscono un percorso veloce e flessibile per un data center abilitato al cloud con una formula di sottoscrizione "pay-as-you-grow", per un'esperienza on premises simile al cloud. L’abbonamento offre anche l'integrazione del cloud pubblico disponibile tramite l'ecosistema dei partner NetApp. Infine la nuova soluzione NetApp SolidFire Enterprise Sds mette a disposizione una base semplice e automatizzata per il cloud privato con il software NetApp Element, come storage software-defined autonomo che può essere distribuito su qualsiasi hardware.