Nutanix apre la porta ai service provider con un programma loro dedicato, che risponde al nome di Elevate Service Provider Program. In sostanza, i fornitori di servizi gestiti e cloud potranno anch’essi beneficiare dei vantaggi del programma Elevate, lanciato l’anno scorso per semplificare la precedente situazione, mettendo insieme in un unico “contenitore” tutti i partner dell’ecosistema di Nutanix. Secondo quanto dichiarato  dall’azienda californiana specializzata in software per il cloud e la virtualizzazione, per i service provider sarà possibilecreare offerte ibride e multicloud personalizzate per un maggior profitto e un time-to-market più rapido”.

 

Aderendo al programma, inoltre, i fornitori di servizi potranno incrementare margini e agilità, superare le limitazioni del vendor lock-in e soddisfare i requisiti di impegno minimo previsti dai modelli e dai programmi tradizionali per i service provider. Nutanix ha anche citato una previsione di Idc, secondo cui nel 2024 il mercato dei servizi cloud gestiti crescerà fino a 101,1 miliardi di dollari. Dunque ci sono grosse opportunità, ma anche la sfida di dover soddisfare richieste di crescente personalizzazione da parte dei clienti. “Con l'aumento della domanda di servizi gestiti e cloud, i service provider hanno la possibilità di supportare la crescita, le iniziative di ottimizzazione e le esigenze di trasformazione digitale delle aziende", ha dichiarato Christian Alvarez, senior vice president Worldwide Channels di Nutanix. "Attraverso il Programma Nutanix Elevate Service Provider, premiamo l'impegno dei nostri partner nell’offrire servizi cloud IT di elevato valore e li aiutiamo incrementare i profitti attraverso offerte di qualità”.

 

Nel dettaglio, il programma Nutanix Elevate Service Provider introduce due livelli di affiliazione, cioè Authorized Service Provider e Professional Service Provider. La prima categoria include i partner nuovi e coloro che che forniscono servizi Nutanix ad aziende di piccole e medie dimensioni. I Professional Service Provider, invece, forniscono servizi differenziati per il mercato enterprise. Tutti gli aderenti al programma potranno usufruire di attività di formazione, licenze software NFR (Not For Resale) e Nutanix XLAB e supporto all'abilitazione, mentre i Professional Service Provider potranno anche avere accesso a materiali di marketing, fondi per lo sviluppo del mercato, strumenti di vendita, incentivi e sconti finanziari basati su obiettivi, oltre a informazioni dettagliate e personalizzate disponibili nel Partner Portal di Nutanix.

 

Nutanix evidenzia, in particolare, tre buoni motivi per far parte del nuovo programma. Il primo è l’aumento della profittabilità, reso possibile da una struttura del listino prezzi semplificata e dall'assenza di livelli minimi di impegno o di acquisti obbligatori di prodotti. Un secondo vantaggio è la possibilità di ottenere un incremento di fatturato e un time-to-market più rapido, grazie alla veloce implementazione delle soluzioni Nutanix. I service provider possono anche integrare e modulare rapidamente nuovi servizi, compresi quelli privati, ibridi e multicloud, Desktop as a Service (DaaS), Disaster Recovery as a Service (DRaaS), Database as a Service (DBaaS) e altro ancora. Inoltre, le licenze del software Nutanix possono essere usate dai service provider all’interno dei propri ambienti IT, in quelli dei clienti o ancora su cluster Nutanix in esecuzione in ambienti cloud pubblici. Il terzo beneficio è la semplicità: i service provider potranno fornire servizi IT, di qualsiasi portata, grazie a un'implementazione one-click, aggiornamenti, scalabilità, capacità di self-healing, risoluzione dei problemi e altro ancora. A detta di Nutanix, la gestione dell’infrastruttura IT può diventare molto più veloce ed efficiente (anche del 60%). 

 

Il programma Nutanix Elevate Service Provider è già disponibile per i service provider di tutto il mondo, al momento con un’offerta promozionale (uno “starter pack” con che include formazione, certificazione e software Nutanix) per i nuovi aderenti. Fanno già parte del programma fornitori di servizi come Cyxtera, Hlt, OneNeck, Ovh, TirePoint e Yotta.