Outlook è sbarcato ufficialmente sui dispositivi iOs e, prossimamente, arriverà anche su Android. Lo conferma la stessa Microsoft, che ha pubblicato caratteristiche e funzionalità delle nuove app in un articolo sul blog di Office. La promessa è quella di rendere più facile la gestione della posta e delle proprie attività anche su smartphone e tablet. “Se avete un iPhone, un iPad, un telefono o un tablet Android, è probabile che sfruttiate già le app native del vostro dispositivo per la posta elettronica e il calendario. Perché allora utilizzare la nuova applicazione di Outlook? Siamo contenti che l'abbiate chiesto!”, scrivono sul blog di Redmond.

Domande retoriche a parte, sembra che Microsoft punti alle persone che vogliono sfruttare di più la mail sul cellulare, ma sono costrette per praticità a demandare operazioni lunghe ed elaborate al programma in versione desktop. Per la gestione della posta, innegabilmente, molti passaggi sono più veloci e immediati su Pc, mentre il piccolo schermo dello smartphone o quello del tablet sembrano più adatti alla semplice lettura delle email.

 

 

La nuova applicazione è basata sulla tecnologia di Acompli, azienda specializzata in software per l’email e per il mobile, comprata dal colosso statunitense a dicembre 2014 per oltre 200 milioni di dollari. Ma quali sono le sue caratteristiche? Innanzitutto, una gestione più semplice dei messaggi di posta che, nell’applicativo, verranno smistati in due cartelle differenti, ribattezzate per ora “Focused” e “Other”. Nella prima arriveranno direttamente le mail più importanti, mentre nell’altra quelle di presumibile minor rilevanza.

Microsoft assicura che l’app imparerà in automatico a comprendere le priorità, in base alle preferenze e alle “mosse” dell’utente, anche se per ora non è dato sapere come (e d’altra parte Inbox, il servizio recentemente lanciato da Google, già realizza qualcosa di simile). Con il nuovo Outlook scovare un messaggio sepolto da altre migliaia di mail sarà più facile e veloce, grazie alla ricerca predittiva che inizia a lavorare già dopo aver digitato una lettera. L’applicazione, inoltre, permette il passaggio diretto alla sezione Contatti, per visualizzare le persone con cui si stanno scambiando informazioni e i documenti in comune con loro.

 

 

La gestione degli appuntamenti è integrata direttamente nell’app e permette un’interazione diretta e immediata con le mail, incluse funzionalità come i dettagli dei meeting, gli inviti e l’attesa di risposta. Per esempio, l’opzione “quick Rsvp” permette di confermare o declinare gli inviti direttamente dalla casella di posta, anche senza aprire il messaggio, mentre il tasto “Send availability” informa, come un perfetto segretario, in quali giorni il calendario è meno affollato di eventi.

Una delle caratteristiche sicuramente più utili è la possibilità di condividere file presenti su cloud, funzione solitamente non sfruttata da mobile perché è abbastanza difficile creare link a documenti ospitati nel Web e impostare i vari permessi di consultazione. L’app di Outlook abilita in automatico gli accessi ai file per i destinatari del messaggio di posta e, con pochi tocchi di dita, si possono aggiungere collegamenti a documenti presenti su Dropbox, OneDrive, iCloud, Google Drive e Box. Microsoft promette che alla versione attuale dell'applicazione verranno aggiunte presto altre funzionalità, scaricabili dall'App Store e da Google Play, rivolte sia agli utenti finali che per i professionisti dell’It (come la gestione dei dispositivi mobili).