Fedex rincorre Amazon con Sameday Bot. Il colosso delle spedizioni ha presentato il proprio dispositivo autonomo per coprire il cosiddetto “ultimo miglio” delle consegne in giornata. Simile come idea a Scout di Amazon, Sameday Bot permette ai rivenditori di accettare ordini da clienti nelle immediate vicinanze e di procedere subito con la spedizione. Fedex sta già collaborando con aziende come Autozone, Lowe’s, Pizza Hut, Target, Walgreens e Walmart per valutare l'effettiva necessità di consegne autonome da parte dei rivenditori. Secondo i primi dati, in media oltre il 60 per cento dei clienti di queste catene risiede entro un raggio di cinque chilometri dal negozio più vicino: un target potenziale per le consegne on-demand a breve distanza.

Il bot, alimentato a batteria, è progettato per consegnare piccoli pacchi in modo sicuro a domicilio, muovendosi sui marciapiedi e sul ciglio della strada. Può contare sulla stessa tecnologia per la sicurezza dei pedoni dell'iBot, un dispositivo dedicato alla mobilità delle persone disabili, oltre che sul rilevamento Lidar e diverse telecamere.

L’hardware è supportato da algoritmi di apprendimento automatico che permettono al robot di rilevare ed evitare ostacoli, calcolare un percorso sicuro e di rispettare il codice stradale. La tecnologia proprietaria lo rende molto abile e gli permette di affrontare anche percorsi non asfaltati, cordoli e addirittura di salire e scendere le scale. Fedex ha in programma di testare in alcuni mercati quest’estate il nuovo robot, sviluppato insieme a Deka e al suo fondatore Dean Kamen (inventore dell’iBot e del Segway), e sta attendendo l'autorizzazione definitiva dalle città coinvolte, tra cui Memphis.