Nelle aziende di ogni genere aumenta il ricorso al cloud, anche quello pubblico (spesso usato in ottica “ibrida”, in combinazione con risorse on-premise), e conseguentemente deve aumentare anche la difesa delle infrastrutture, delle applicazioni e dei dati trasferiti sulla nuvola. Fortinet si rivolge ai clienti di Azure, il cloud pubblico di Microsoft, con un'offerta progettata appositamente per loro. O meglio per un ampliamento di un'offerta che già comprendeva istanze virtuali di firewall, protezione Web, protezione email, un Noc-Soc (Network Operations Center - Security Operations Center) e un sistema di analisi Noc-Soc.

Alla lista si aggiungono ora un servizio hosted di Cloud Security Access Broker e una sandbox per il cloud di Microsoft. Il primo dei due, FortiCasb per Azure, assicura visibilità su risorse, utenti, comportamenti e dati archiviati nel cloud, oltre a conformità, sicurezza dei dati e protezione dalle minacce per i servizi IaaS (Infrastructure-as-a-Service) e SaaS (Software-as-a-Service). FortiSandbox per Azure, invece, combina attività di rilevamento delle minacce, mitigazione automatizzata, analisi interattiva e implementazione flessibile, allo scopo di identificare e bloccare gli attacchi mirati noti e sconosciuti. Entrambe le soluzioni si integrano con le altre proposte di Fortinet per Azure.

Questa offerta, sottolinea il vendor, può proteggere le risorse di Azure e le applicazioni SaaS di Office 365, senza richiedere che il traffico lasci l'infrastruttura cloud di Microsoft. La suite, ora potenziata, è una delle poche a offrire “la combinazione di soluzioni multi-layer Next-generation firewall, Waf, sicurezza della posta elettronica, sandbox e Casb su Azure”, sottolinea Fortinet. La società ha anche annunciato l'introduzione della funzionalità di autoscaling nel suo firewall, grazie alla quale è possibile sfruttare l'elasticità e scalabilità delle infrastrutture cloud per calibrare l'uso dei servizi di sicurezza in base alle necessità.

L'espansione delle infrastrutture di rete e dei flussi di lavoro sul cloud richiede controlli di sicurezza, attuazione delle policy e visibilità che possono estendersi su reti locali tradizionali e ambienti cloud ibridi. Fortinet offre ai clienti Microsoft Azure un accesso diretto a Fortinet Security Fabric, offrendo ai security architect la flessibilità di cui hanno bisogno per implementare controlli di sicurezza coerenti dove e quando necessari”, ha commentato John Maddison, senior vice president of products and solutions di Fortinet. 

 


 


 

una delle suite di sicurezza uniche ad offrire fornendo allo stesso tempo uno degli approcci più completi alla sicurezza multi-cloud per le filiali aziendali distribuite. Implementando Fortinet Security Fabric su Azure, i clienti possono ottenere una soluzione di sicurezza completamente integrata che si estende in modo trasparente su più ambienti cloud locali e ibridi.