Una parziale ristrutturazione sta portando Lenovo a dotarsi di una struttura organizzativa più adatta a stimolare la crescita sul fronte dei servizi. Dal prossimo 1° aprile, il colosso cinese integrerà tutti i team dedicati ai servizi e alle soluzioni in una divisione specifica denominata Solutions & Services Group (Ssg). Essa si occuperà di proporre sistemi verticali e servizi anche gestiti e di tipo Device-as-a-Service.

Nell’ambito della riorganizzazione, saranno isolate anche tutte le competenze sul fronte della smart IoT, in una divisione che si chiamerà Intelligent Devices Group (Idg), mentre quella che prima si identificava come Data Center Group si identificherà ora con il nome Infrastructure Solutions Group (Isg).

La decisione di separare le attività collegate ai servizi arriva all’indomani della presentazione dei risultati del terzo trimestre, nel quale Lenovo ha registrato una crescita dell’8% di tutta la componente software e servizi, per un valore totale di 1,4 miliardi di dollari. In parallelo, il volume d’affari generato dai servizi collegati, gestiti e di creazione di soluzioni hanno evidenziato aumenti rispettivi del 26, 73 e 49%. Notevole anche il + 75% della componente di Hardware-as-a-Service.

La divisione Ssg sarà guidata a livello mondiale da Ken Wong, mentre Idg e Isg avranno al vertice rispettivamente Lucas Rossi e Kirk Skaugen. Le strutture commerciali saranno divise fra quelle destinate a seguire solo il mercato cinese e quelle per il resto del mondo. Quest’ultima sarà condotta da Matt Zielinski. Tutti questi manager riporteranno al presidente e Ceo Yuanqing Yang, oltre a far parte del comitato esecutivo.

Questo assestamento del management è in qualche modo collegato anche alla prossima uscita di Gianfranco Lanci. L’attuale presidente e direttore delle operazioni ha espresso il desiderio di lasciare il proprio ruolo a partire dal prossimo settembre.