Gli smart speaker saranno sempre di più anche degli smart display, che affiancano all’interfaccia vocale degli schermi utili per visualizzare fotografie, video e videochiamate: è questa l’ultima tendenza del mercato di cui fanno parte i dispositivi Amazon Echo, Google Home e Apple HomePod. Nei dati di Strategy Analytics, nel terzo trimestre del 2020 i volumi di vendita sono cresciuti del 2,6% anno su anno, ma considerando il solo segmento dei modelli dotati di schermo l’incremento è del 21%. E non parliamo di numeri di nicchia,  per i quali un aumento a doppia cifra rappresenterebbe quasi la normalità: attualmente, ogni quattro smart speaker acquistati uno è completo di schermo. 

 

Nel terzo trimestre, infatti, la quota di smart display sul totale del mercato è del 26% (corrispondente a 9,5 milioni di unità vendute), quattro punti percentuali in più rispetto allo share del terzo trimestre 2019. In questo segmento i dominatori sono Amazon, con gli Echo Show (e in particolare l’economico Echo Show 5 è il modello più venduto del periodo) e la cinese Baidu. La chiave del successo di questi oggetti, spiegano gli analisi, è la crescente disponibilità di applicazioni e servizi pensati per gli smart display, oltre al fatto che i prezzi stanno scendendo.

 

Più in generale, dopo una difficile prima parte dell’anno segnata dalla pandemia e dai lockdown (e dunque da problemi di disponibilità dei componenti per molti mercati tecnologici), nel secondo semestre le vendite sono tornate a crescere. Per l’ultimo trimestre gli analisti prevedono buoni risultati, spinti dal lancio di nuovi modelli e dal miglioramento dello scenario economico in diversi Paesi. 

I germogli della ripresa iniziano a vedersi”, fa notare David Watkins, direttore Smart Speakers and Screens di Strategy Analytics, “e l’impegno dei vendor appare evidente dalla quantità di nuovi prodotti e dai miglioramenti di tecnologia che saranno introdotti. Escludendo altre massicce crisi economiche, ci attendiamo che il 2021 sia caratterizzato da una ulteriore crescita del mercato degli smart speaker”.