DataCore e Wasabi hanno annunciato una partnership che consentirà di offrire un servizio veloce, pratico e conveniente per l'archiviazione dei file inattivi e per il salvataggio su cloud delle snapshot in formato sicuro.

dati storici inattivi rappresentano per le aziende una delle principali voci della spesa annuale in ambito storagee, benché sia di fondamentale importanza conservarli, occupano una quantità significativa di spazio d’archiviazione, richiedendo spesso l’acquisto di nuovi dispositivi e la distribuzione manuale dei file sui diversi sistemi. Con la possibilità di accedere allo storage a oggetti su cloud scalabile e a basso costo di Wasabi, gli utenti di DataCore vFilO possono automaticamente sfruttare lo storage secondario su cloud senza dover interrompere l’erogazione dei servizi e in modo completamente reversibile. Questa soluzione integrata evita alle aziende la necessità di acquistare ulteriore costosa capienza on-premises, mantenendo intatta la già conosciuta struttura delle directory. 

“Coloro che si affidano a DataCore vFilO per orchestrare il posizionamento dei dati su diverse categorie di storage in base ai cambiamenti del loro valore aziendale. Sebbene le nostre priorità siano sempre rivolte all'archiviazione efficiente dei dati, identificare un'opzione cloud conveniente e che non impattasse sulle prestazioni è stata una sfida”,afferma Paul Tilston, VP Alliances di DataCore“Integrando il cloud di Wasabi con vFilO abbiamo risolto questo problema e consentendo ai clienti di estendere con facilità l'archiviazione dei dati al cloud in modo automatico e sostenibile grazie ai costi estremamente contenuti”.

Sfruttando la capacità di vFilO di offrire un livello di virtualizzazione on top ai file system esistenti - compresi Isilon, NetApp e altri sistemi basati su NFS o SMB - i dipartimenti IT possono stabilire policy per identificare i dati da archiviare su cloud in base a metadati, come la data di creazione dei file. vFilO, infatti, è in grado di identificare in modo continuo i file che soddisfano determinati criteri, effettuandone la crittografia e compressione, eseguendone una deduplica globale e caricandoli su un sistema di storage cloud, dove rimarranno disponibili in modo trasparente agli utenti. Su richiesta, questi file possono essere scaricati dal cloud, “reidratati” e presentati agli utenti.

"Wasabi Hot Cloud Storage è un servizio che, a 1/5 del prezzo della concorrenza, garantisce alle aziende semplicità, prevedibilità e convenienza”, spiega David Friend, Ceo e co-fondatore di Wasabi“Grazie a questa partnership, Wasabi consentirà ai clienti di DataCore di ridurre i problemi legati alla capienza di archiviazione, consentendogli di sfruttare appieno i propri dati senza impattare sul budget dedicato allo storage”.