Supermercato24, startup italiana per la spesa online e la consegna a domicilio, ha chiuso un round di Serie B da 13 milioni di euro sotto la guida di Fii Tech Growth, con la partecipazione di 360 Capital Partners e Innogest e di un nuovo investitore, Endeavor Catalyst. Nata nel settembre del 2014 da un’idea di Enrico Pandian, l’impresa si pone come rete logistica in crowdsourcing, consentendo ai clienti di ordinare direttamente dai supermercati locali e di ricevere la consegna entro un’ora. La startup mira a replicare il successo della statunitense Instacart. In Europa, è “il più grande player di e-grocery on demand in termini di ricavi”, secondo quanto dichiarato dal Ceo Federico Sargenti, che in passato è stato responsabile Amazon per il lancio del servizio Fmcg (Fast-Moving Consumer Goods) in Italia e in Spagna.

Supermercato24 è attivo sia sul sito web sia sull’applicazione per smartphone: una volta inserito l’ordine, un personal shopper si reca al punto vendita partner scelto dal cliente e consegna la spesa in giornata o, pagando un servizio aggiuntivo, entro un’ora. Sargenti insiste sulla capacità dell’azienda di svilupparsi sia nelle grandi sia nelle piccole città, grazie al modello di collaborazione tra realtà operanti nel settore della tecnologia e la grande e piccola distribuzione.

Attualmente, la startup conta 15 partnership, tra cui l’ultima in ordine temporale quella con Coop Lombardia, che ha aggiunto 27 punti vendita a quelli già coinvolti dall’azienda fondata da Pandian. L’obiettivo quindi è utilizzare i nuovi fondi per migliorare i servizi attualmente offerti, sia sul fronte dei clienti al dettaglio sia su quello dei commercianti, e ampliare l’estensione geografica, cercando di coinvolgere tutta l’Italia e di conquistare nuovi mercati in Europa.