I nuovi Samsung Galaxy S21 si presentano, in tutta la loro bellezza, nell’usuale evento di “spacchettamento”, che l’azienda chiama appunto “Unpacked”. Tre i modelli (diversi per dimensione, tutti dotati di connettività 5G) e quel che colpisce immediatamente sono - purtroppo - i prezzi. Per il Galaxy S21 5G, con schermo da 6,2 pollici, bisogna spendere 879 euro per la versione con Ram da 8 GB e memoria interna da 128 GB, oppure 929 euro per la configurazione con 256 GB di storage. 

Stesso requisito di Ram anche per il modello da 6,5 pollici, il Galaxy S21+ 5G: nella versione con 128 GB di memoria costa 1.079 euro, in quella da 256 GB viene proposto a 1.129 euro. Chi ama i dispositivi con schermo più grande può optare per i 6,8 pollici del Galaxy S21 Ultra 5G, a patto di voler spendere 1.279 euro per la configurazione con 12 GB di Ram e 128 GB di memoria, 1.329 euro per quella con 12 GB e 256 GB, oppure 1.459 euro per la variante con 16 GB di Ram e ben 512 GB di spazio per l’archiviazione. Oltre che nei negozi e nelle catene di elettronica, sono acquistabili sul sito Samsung.com.

 

Tra le caratteristiche in comune, i tre nuovi smartphone possono vantare un processore octa-core Exynos 2100 con frequenza operativa massima di 2,9 GHz e con modem 5G integrato. Come sottolineato da Samsung, si tratta del processore più veloce mai impiegato su uno smartphone dell’azienda. Varia, invece, tra un modello e l’altro la capacità della batteria: 4.000 mAh nel Galaxy S21, 4.800 mAh nel Galaxy S21+ e ben 6.000 mAh nel Galaxy S21 Ultra. Presenti l’opzione di ricarica veloce e anche la condivisione della ricarica wireless con altri dispositivi.

Lo schermo è in tutti i casi di tipo Dynamic Amoled, in grado di visualizzare contenuti in risoluzione Full HD+, ma solo il modello “Ultra” raggiunge addirittura la risoluzione WQHD+ (2960 × 1440 pixel). A protezione del vetro c’è una copertura Gorilla Glass Victus.

 

Il corredo delle lenti fotografiche sui due modelli più piccoli è il medesimo: anteriormente c’è una fotocamera da 10 MP, mentre sul retro campeggiano una lente da 12 megapixel, un grandangolo da 12 MP e un teleobiettivo (con zoom massimo 30x) da 64 MP. Il Galaxy S21 Ultra giustifica il suo prezzo anche con le elevatissime caratteristiche tecniche del corredo fotografico: lente frontale da 40 MP, lente posteriore principale da ben 108 MP, grandangolo da 12 MP, doppio teleobiettivo da 10 MP (3x e 10x) e sensore laser AF. Ma è anche il software a fare la differenza: l’intelligenza artificiale e lo stabilizzatore ottico (Super Stabilizzatore Video a 60fps) contribuiscono a migliorare la messa a fuoco, l’esposizione e la nitidezza degli scatti e delle registrazioni.

I Galaxy edizione 2021 possono vantare resistenza ad acqua e polvere secondo i criteri della certificazione IP68. Per quanto riguarda il design, la nuova gamma non si discosta radicalmente dal predecessore Galaxy S20, ma introduce un inserto metallico che fa da bordatura al telefono e poi, sul retro, contorna l’area della fotocamera. I nuovi smartphone, inoltre, optano per la finitura opaca anziché per quella lucida, proposta finora. 

Belli i colori, corrispondenti ai nomi Phantom Violet, Phantom Gray, Phantom Pink, Phantom White e Phantom Black. Sul sito di Samsung.com sono anche disponibili due colorazioni non reperibili altrove, cioè Phantom Red e Phantom Gold. Insomma, portafoglio permettendo, abbiamo davvero a disposizione una bella gamma di Samsung Galaxy S21 per tutti i gusti.