Cambio al timone di Wildix, società italiana multinazionale specializzata in tecnologie di Unified Communications basate su browser e prodotti VoIP. Un cambio rapido, si potrebbe dire, perché la nomina di un nuovo country manager arriva a un anno di distanza da quella di Liliana Mandaradoni. Dopo otto anni in azienda, di cui l’ultimo nel ruolo di country manager, Mandaradoni passa ora a un’altra società del gruppo Wildix. L’ufficio stampa non ha specificato il nome della società in questione (né si possono trarre indizi dal profilo LinkedIn della manager) ma in compenso ha voluto chiarire che “in questo periodo Liliana Mandaradoni ha centrato gli obiettivi del 2019”.

 

Al suo posto come nuovo country manager è stato scelto Gianluca Verlezza, professionista con alle spalle una carriera ultradecennale nel settore telecomunicazioni e Ict e, in precedenza, una formazione maturata nel settore della consulenza finanziaria. Fra le aziende in cui ha prestato servizio figurano operatori di telecomunicazione, come Mc-link (in cui Verlezza ha maturato competenze tecniche, commerciali, manageriali e si è specializzato nella gestione delle reti di vendita) e Irideos (dove è stato responsabile vendite del canale business partners Pmi per il Centro-Sud Italia).

 

“In Italia ci sono circa 291.261 Pmi attive e solo 8.460 usano Wildix. Abbiamo 282.801 potenziali clienti”, ha sottolineato Verlezza in occasione di un evento dedicato ai partner. “Ma per crescere dobbiamo conoscerci bene, ecco perché nei prossimi mesi visiterò le vostre realtà per comprendere meglio le strategie di mercato che state attuando e le peculiarità di ciascuno di voi”.