Dal backup e dal disaster recovery, sue specialità “storiche”, Acronis sta allargando sempre di più la propria offerta attraverso le acquisizioni. A pochi mesi da quella di DeviceLock  (azienda specializzata in soluzioni per il data loss prevention) è stata annunciata una nuova operazione societaria riguardante, questa volta, i servizi di consulenza sulla cybersicurezza e i servizi di formazione rivolti al canale. Quest’ultima conquista di Acronis si chiama CyberLynx ed è un’azienda israeliana fondata nel 2017, con sedi in Regno Unito, Svizzera e Lussemburgo.

La sua specialità sono i servizi di consulenza sulla sicurezza informatica, erogati anche attraverso collaborazioni con società esterne che si occupano di analisi forense. Più precisamente, CyberLynx è un fornitore di servizio di audit di sicurezza, test di penetrazione e soluzioni per la formazione rivolte al canale.

Il valore dell’operazione non è stato comunicato. Stando alle dichiarazioni, Acronis integrerà i servizi di CyberLynx nella propria offerta di formazione per i partner di canale (oltre 50mila quelli attuali), oltre a poter potenziare il supporto ai fornitori di servizi gestiti (Mps) e di servizi di sicurezza gestiti (Mssp).

"L'aggiunta di CyberLynx all'offerta di Acronis”, ha dichiarato Serguei "Beloussov, fondatore e Ceo dell’azienda, “ci aiuterà a migliorare i servizi di valutazione della sicurezza che eroghiamo ai partner, offrendo loro più strumenti per incrementare la protezione dei propri clienti. In collaborazione con il team dedicato alla sicurezza e con la rete di centri operativi per la Cyber Protection, assisteremo gli Msp nella loro trasformazione in Mssp, erogando la formazione necessaria per reagire agli incidenti ed eseguire test di penetrazione e analisi forense".