La domanda complessiva di tablet continua a calare. In base ai dati comunicati da Idc, il mercato mondiale è sceso dell’1,5% nel 2019, con spedizioni di dispositivi totali per 144 milioni di unità, contro i 146,2 milioni dell’anno precedente. Il quarto trimestre ha ribadito l’andamento generale, con un calo dello 0,6% e 43,5 milioni di unità vendute.

In controtendenza troviamo però Apple, che ha registrato un incremento del 22,7% delle proprie revenue nel 2019. L’ultimo iPad, lanciato nel quarto trimestre, ha rappresentato circa il 65% delle spedizioni complessive del gigante americano, che ha visto la propria quota di mercato passare dal 29,6 al 36,5% in un anno. In totale, l’azienda ha venduto 49,6 milioni di iPad, contro i 43,3 milioni del 2018.

Il resto del podio presenta tratti più contrastati. Dopo un’annata nera, Samsung ha recuperato la seconda posizione, malgrado un nuovo calo nelle spedizioni e un arretramento del 7,2% della crescita anno su anno. Il costruttore coreano ha venduto 21,7 milioni di pezzi, contro i 23,4 milioni del 2018. Questo dato fa sì che la quota di mercato sia oggi del 15,1%.

Sul terzo gradino del podio troviamo Huawei, che però ha vissuto un esercizio complicato e non è riuscita a invertire la tendenza e ha registrato un nuovo calo, con 14,1 milioni di tablet venduti, contro i 14,6 milioni dell’anno passato. La quota di mercato è oggi del 9,8%.

Ha vissuto un ritorno di popolarità Amazon, con 13 milioni di Kindle venduti, contro gli 11,8 milioni del 2018. Grazie a una crescita delle vendite valutata da Idc del 9,9%, il market share si attesta al 9% e l’analista sottolinea l’effetto al rialzo generato dal Black Friday e dai modelli studiati per i più piccoli.

Al quinto posto troviamo Lenovo, che ha mantenuto un trend abbastanza positivo, soprattutto grazie alle prestazioni raggiunte sul mercato asiatico. Si è così compensato il calo nel resto del mondo, con 8,5 milioni di tablet venduti, contro gli 8,8 milioni dei 2018. La casa cinese conta oggi su una quota di mercato del 5,9%.