La collaborazione tra Buffalo Technology e Western Digital si allarga e aggiunge un altro Nas al suo elenco. I network attached storage TeraStation 5200 e 5800 dell’azienda giapponese sono infatti dotati da oggi dei dischi fissi Wd Red della società californiana. Una scelta che segue quella già effettuata in passato, quando Buffalo decise di implementare per la prima volta gli hard disk realizzati da Western Digital sui propri Nas TeraStation 5400. I due Nas della famiglia Ts5000 sono pensati per le piccole e medie imprese e sono configurabili in versioni a due, quattro od otto dischi. Ma Buffalo doterà degli stessi dischi anche i suoi Windows Storage Server.

La serie Ts5000, che parte dai 637,42 euro Iva esclusa per il modello base fino ai 3.377,42 euro per il 5400Rack Win Storage Server2012R2 con dischi da 16 TB, presenta supporto hot swap, due porte gigabit Ethernet e differenti categorie di processori. Buffalo per i modelli desktop a due e quattro bay ha optato per Cpu Atom D2550 a due core di Intel a 1,86 GHz.

Mentre per i dispositivi rack a quattro e otto bay, il vendor ha utilizzato processori Atom D2700 a doppio core a 2,13 GHz. I prodotti per server Linux sono dotati di due gigabyte di memoria Ram Ddr3, mentre i modelli Windows Storage Server implementano quattro GB della stessa tipologia di memoria. Inoltre, tutta la gamma dispone di funzioni di replication, failover, Active Directory e network file system.