Spostare risorse sul cloud è per molte aziende un’opportunità di risparmio e di nuova velocità, per altre è un’esigenza, per qualcuna è una sfida. Quale che sia il principale motivo della “migrazione”, come viene chiamata, si tratta di un processo delicato, in cui bisogna stare attenti a preservare i dati e il funzionamento delle applicazioni. Per semplificare buona parte dell’opera, Software AG e Microsoft hanno presentato Cloud Migration Accelerator, una nuova soluzione che permette alle aziende di non interrompere i propri flussi di lavoro e i servizi erogati, nonché di facilitare il lavoro dell’It.

 

Cloud Migration Accelerator,  si legge nel comunicato stampa diffuso da Software AG, “garantisce un ecosistema connesso in Microsoft Azure per migrazioni più rapide, sicure e agevoli, garantendo al contempo la business continuity”. In sostanza, con questa soluzione si può evitare di connettere o ricollegare manualmente le applicazioni nel momento in cui vengono spostate dall’on-premise al cloud o da un servizio cloud all’altro, e non ci si deve più preoccupare delle interruzioni di servizio. La transizione diventa più automatica, più semplice e più sicura, ed è associata alla garanzia della business continuity.

 

Cloud Migration Accelerator è disponibile sul marketplace di Microsoft Azure come offerta SaaS. La nuova soluzione si basa su webMethods.io, un servizio cloud di piattaforma proposto da Software AG, con il quale è possibile realizzare integrazioni tra risorse e applicazioni aziendali separate. 

 

Tra i suoi clienti c’è Walgreens Boots Alliance, multinazionale statunitense proprietaria di catene di minimarket, parafarmacia e cosmesi. "Di recente”, racconta il chief information officer, Anthony Roberts, “abbiamo intrapreso un viaggio di migrazione al cloud che ha collocato il 70% dell'attuale It su Microsoft Azure, mentre il 30% rimane on-premise. Utilizziamo webMethods di Software AG per rimanere connessi alle soluzioni integrate e ai processi aziendali esistenti mentre alcuni componenti IT sono passati al cloud e altri sono rimasti on-premise. WebMethods salvaguarda le nostre risorse IT più importanti durante il complesso processo di migrazione”.