Avere un catalogo di prodotti e soluzioni per la video collaboration e Ucc già pronto, proprio nel momento storico in cui i sistemi di videocall erano (e per molti versi ancor oggi sono) gli unici strumenti con cui era possibile comunicare, collaborare, fare meeting, da remoto, in sicurezza, ovunque si fosse, certo aiuta. Ne sa qualcosa Logitech che, pur generalmente nota per il suo catalogo più afferente a un target consumer, aveva già da tempo un’offerta di video collaboration più orientata al B2B, che circa sei anni fa ha deciso di concentrare in un’apposita divisione dedicata a un pubblico professionale. 

Risultato: la divisione enterprise Logitech ha più che raddoppiato il personale in Italia, che nell’ultimo anno è passato da 4 a 10 risorse, con un rafforzamento del canale, a capo del quale c’è oggi Maurizio ColomboSi tratta di un percorso di ampliamento del proprio target di utenza che Logitech ha iniziato negli ultimi anni, da un vendor che in 40 anni di vita ha attualmente 7mila dipendenti e sedi in Svizzera, California e Cina, dove produce, per una copertura commerciale che va oltre le 100 country. 

Logitech tra consumer e professionale
La stessa copertura che Logitech garantisce sia sull’offering consumer, per la quale è universalmente riconosciuta e nota, sia per l’offerta orientata alla videoconferenza, gestita da una divisione che ora, dopo l’exploit in epoca pandemica, necessita di crescere e di strutturarsi al meglio", commenta Davide Bevilacqua head of enterprise Italy di Logitech. "Due target, due filoni d’offerta accomunati dalla grande ricerca che sta dietro i nostri prodotti, un’attenzione anche ai trend di mercato che tradizionalmente viene trasferita per caratterizzare gli accessori da pc, ma che è stata tradotta anche per i prodotti di tipo professionali”. 

 
 

Davide Bevilacqua head of enterprise Italy di Logitech

Professionali ma semplici all’uso. Se fino a qualche tempo fa la sala meeting era appannaggio unicamente dell’iT manager, oggi Logitech punta a fornire delle soluzioni di facile e intuitivo utilizzo, con la possibilità per ognuno di attivare delle piccole sale meeting per le proprie esigenze di comunicazione e collaboration video.

Prodotti e soluzioni business basate su cloud
Una linea di soluzioni business che si è rivelata essere adatta a dare supporto alle aziende proprio nel momento dell’emergenza pandemica, basate su cloud, con sistemi agnostici e adattabili quindi ai diversi sistemi operativi e con una concezione altamente user friendly, in modo da poter essere fruibili da chiunque in tutte le sale meeting. Contribuendo alla sicurezza in azienda.

Una piattaforma cloud, la Sync Device Management Platform, consente di gestire e controllare gli spazi meeting in azienda, mantenendo aggiornate i vari device e di intervenire tempestivamente prima che la macchina sia compromessa. Tecnologie che si basano su Intelligenza Artificiale, che consentono di individuare il numero di presenze nelle sale meeting trasmettendo la modalità ottimale di utilizzo degli spazi di lavoro all’interno dell’azienda. Sync permette di monitorare ma anche di aggiornarne il firmware, facilitando il lavoro dell’IT manager.

Lo zampino dell'AI migliora la user experience
Ampio l’intervento dell’Intelligenza Artificiale, che nella personal collaboration contribuisce all’ottimizzazione della voce e all’eliminazione dei rumori (active noise cancellation), proprio per venire incontro alle esigenze di chi lavora in openspace o, oggi più che mai, fa smartworking da ambienti, spesso casalinghi, non predisposti a essere sale meeting canoniche. Oppure presta il suo aiuto per l’illuminazione dell’ambiente domestico (right light) intervenendo nel bilanciamento dei colori e l’ottimizzazione dell’illuminazione. 

Le soluzioni a corredo
Oltre ai classici sistemi di videoconferenza, Logitech ha sviluppato soluzioni a corredo della sala meeting, come TAP IP, un touch panel per gestire la sala meeting, rappresentato da un mini pc con sistemi Teams, Google Meet o Zoom, da collegare direttamente al monitor, che permette con un semplice tocco di entrare direttamente in sala meeting. Altra soluzione è Scribe, una content camera dotata di AI che consente di portare all’interno della videoconferenza i contenuti delle lavagne analogiche, senza doverle fotografare o riprendere in video.
 

Laura Canova, enterprise marketing manager di Logitech Italia

 

Il new normal si sta ancora definendo e vedremo come si assesterà con il rientro totale o parziale in ufficio", osserva Laura Canova, enterprise marketing manager di Logitech Italia. "Dopo la pandemia ora le aziende hanno più tecnologie e soluzioni a disposizione e queste tecnologie non sono più ad appannaggio dell’IT, ma il target si estende anche ad altri reparti, come l’HR, per esempio, cui serve trovare strumenti per fare lavorare al meglio, coinvolgendolo, il personale dentro e fuori dall’azienda. Certamente si tratta di prodotti di semplice utilizzo, per i quali comunque offriamo, sia noi, sia i nostri distributori (Tech Data, Ingram Micro, Esprinet e Allnet - ndr) dei programmi di formazione".

A supporto dei propri partner, che si distinguono nei due livelli Certified e Premier, Logitech ha inoltre, da più di un anno, aperto un partner portal attraverso il quale i rivenditori possono avere accesso a materiale informativo, formazione, strumenti e tool marketing per agevolare la vendita.