Anche gli Msp utilizzano sempre di più le architetture distribuite Sase (Secure Access Service Edge), che mettono insieme funzionalità di sicurezza e di networking. Ed è proprio ai fornitori di servizi gestiti che Palo Alto Networks rivolge le novità introdotte all’interno dell’offerta Prisma Sase, con l’obiettivo di aiutare gli Msp a superare il problema della mancanza di automazione. Una carenza che, sottolinea Palo Alto, caratterizza le soluzioni SD-Wan e di accesso sicuro oggi presenti sul mercato. Questo obbliga gli Msp a eseguire configurazioni manuale, integrazioni manuale di prodotti e Api differenti.

 

Le due novità principali di Prisma Sase sono un portale gerarchico di gestione cloud multitenant e un framework Api aperto. Il portale, fruibile via cloud, permette ai fornitori di servizi di gestire tutti i clienti impostando un controllo granulare dell'accesso basato su ruoli: una capacità, sottolinea Palo Alto, che finora a Managed Service Provider è mancata.

"Gli Msp hanno bisogno di fornire ai clienti servizi SD-Wan e le migliori e più solide soluzioni di accesso sicuro alla forza lavoro ibrida al minor costo possibile, cosa che finora si è rivelata straordinariamente difficile", ha dichiarato Anand Oswal, senior vice president, Network Security di Palo Alto Networks. "Con Prisma Sase per Msp siamo in grado di abbinare la sicurezza di un'azienda con la massima facilità d'uso, sia per i nostri partner Msp sia per i loro clienti, e soprattutto di aiutare a soddisfare i loro requisiti unici di sicurezza di rete e SD-Wan".


Altro strumento rivolto agli Msp è un framework di Api (interfacce di programmazione applicativa) che permette ai fornitori di servizi di integrare il Sase con la propria infrastruttura di backend per automatizzare i flussi di lavoro. Prisma Sase fornisce anche insight sulle operazioni SD-Wan e metriche di sicurezza della rete, in modo da evidenziare eventuali criticità e da accelerare la risoluzione dei problemi. La già citata funzione di gestione dell'identità e dell'accesso permette agli Msp di usare i propri archivi di identità per evitare la duplicazione di utenti e ruoli in diversi sistemi. Palo Alto sottolinea anche la possibilità di personalizzare la soluzione Sase, fatto utile agli Msp per poter proporre ai clienti un catalogo di servizi diversificato.